L’ambulatorio che accoglie stranieri senza tessera sanitaria e homeless italiani

Nel 1993 erano circa 300 i pazienti dell’ambulatorio gestito da medici e infermieri volontari dell’associazione Sokos di Bologna. Oggi fanno 6/7 mila visite all’anno. Molti tornano anche dopo la regolarizzazione. Perché come racconta il direttore sanitario Natalia Ciccarello: “Qui si sentono ascoltati e accolti”

Leggi Tutto

Fonte redattoresociale.it – Ultime Notizie

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti