La volpe parlante

Questo racconto fa parte della raccolta “Fiabe dal mondo“.

LEGGETE ANCHE: Favole di Leonardo Da VinciFavole con morale

La volpe parlante

Fiaba cinese. Testo (a cura di): Alessia de Falco e Matteo Princivalle

Le volpi argentate assomigliano alle altre volpi, ma sono di colore giallo o bianco. C’è una specie di volpe argentata che può imparare a parlare come un uomo in un anno soltanto. Queste volpi sono chiamate “volpi parlanti”.

Questa storia è ambientata in un luogo remoto della Cina, conosciuto come Tower Mountain, la montagna sul bordo del mare.  Sulla montagna c’era un vecchio tempio con l’immagine di una dea, la Vecchia Madre di Tower Mountain. Quando i bambini si ammalavano, i loro genitori lasciavano dei piccoli biglietti con la loro immagine sull’altare del tempio, per chiedere aiuto alla dea. Ma non sapevano che dietro l’altare c’era una grande grotta in cui viveva una volpe parlante. Era lei che li aiutava, quando ne aveva voglia.

Altre volte usciva dalla grotta e si nascondeva vicino alla strada. Quando passava qualcuno, diceva: “Ehi, vicino! Fermati a fumare la pipa insieme a me”. I viaggiatori si guardavano intorno terrorizzati, poi scappavano a gambe levate, mentre la volpe rideva e diceva: “Ciao! Ciao! Arrivederci vicino”.

Una volta c’era un contadino che arava il suo campo, sul fianco della montagna. Alzando lo sguardo, vide un uomo con un cappello di paglia, che indossava un mantello di erba intrecciata che gli veniva incontro.
“Vicino Wang”, disse, “fuma la pipa e riposati un po’. Poi ti aiuterò io ad arare il campo”.
Il contadino lo guardò più da vicino e vide che non era un uomo, ma una volpe parlante. Non appena l’animale si avvicinò, lo colpì con la sua frusta di bue, perché credeva che fosse una creatura malvagia; la volpe si mise ad urlare e scappò via.

Da quel giorno la volpe si infuriò con gli uomini e lanciò una maledizione sul villaggio. Poco dopo, una donna si ammalò gravemente. Nessun medico riusciva a guarirla e suo marito andò al tempio sulla montagna per implorare aiuto.

Ma non appena la volpe udì le sue preghiere disse: “Le dea non vi aiuterà; l’unico di cui ho paura è il vicino Wang, che una volta mi ha colpito crudelmente con la sua frusta”.

L’uomo uscì dal tempio e cominciò a cercare in ogni casa questo Wang, finché un giorno lo trovò nel suo campo. Quando sentì della volpe, Wang prese la sua frusta e seguì lo straniero fino alla casa in cui c’era la sua moglie malata. Poi fece schioccare la frusta per terra una, due e tre volte, finché la volpe, che stava nascosta sotto il letto, scappò fuori dalla finestra per la paura.

la volpe parlante

Da quel giorno, la volpe continuò a combinare guai nel villaggio, ma nessuno riusciva ad acciuffarla, nemmeno Wang. L’animale infatti era diventato più furbo e non si fermava mai nella stessa casa più di una notte.

Un giorno arrivò un giovane arciere da un villaggio lontano, che aveva sentito tante leggende sulla volpe parlante ed era deciso ad ucciderla una volta per tutte. Senza dir niente a nessuno, cominciò ad esplorare qua e là, finché un giorno non trovò una volpe dal pelo argentato che dormiva sotto un albero.

L’arciere prese l’arco, incoccò la sua freccia e prese la mira, ma in quel momento la volpe si svegliò e lo implorò: “Non uccidermi. Gli uomini del villaggio non ti pagheranno più di cinquemila monete di rame per la mia pelle. Ma se mi lasci andare, verrò via con te, ti ricompenserò con un forziere pieno di monete d’oro e sarai ricco per tutta la vita. Pensaci bene”.

Cos’avrà scelto l’arciere? Avrà ucciso la volpe per cinquemila monete o sarà tornato al suo villaggio lontano insieme a lei? Solo una cosa è sicura: da quel giorno, nessuno vide più la volpe parlante sulla montagna.

Leggi Tutto

Fonte portalebambini.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

Educare senza calpestare le emozioni

Commenti disabilitati su Educare senza calpestare le emozioni

La mia famiglia è…

Commenti disabilitati su La mia famiglia è…

Come creare un clima positivo e rispettoso per affrontare la realtà

Commenti disabilitati su Come creare un clima positivo e rispettoso per affrontare la realtà

Adelaide

Commenti disabilitati su Adelaide

Poesie sull’Universo e sullo spazio

Commenti disabilitati su Poesie sull’Universo e sullo spazio

Favole da cuore a cuore

Commenti disabilitati su Favole da cuore a cuore

Libri danzanti: laboratorio pedagogico

Commenti disabilitati su Libri danzanti: laboratorio pedagogico

Alfredo

Commenti disabilitati su Alfredo

La piccola fiammiferaia

Commenti disabilitati su La piccola fiammiferaia

Riscopriamo la genitorialità autentica

Commenti disabilitati su Riscopriamo la genitorialità autentica

Come fece la Luna a diventar bella

Commenti disabilitati su Come fece la Luna a diventar bella

Solo chi sa ascoltare gli altri è capace di ascoltare se stesso

Commenti disabilitati su Solo chi sa ascoltare gli altri è capace di ascoltare se stesso

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti