La vacanza di un cliente con disabilità

«Come fare – scrive Giuseppe Fornaro – per rendere realmente accessibile una meta turistica e far sì che il cliente con disabilità possa andare in vacanza senza incontrare ostacoli? Innanzitutto non basta che sia accessibile solo il punto d’arrivo e anche quando ci si trova di fronte a situazioni definite come accessibili, ricordare che la disabilità non è standard. Importante, in ogni caso, è vivere la vacanza come un’avventura, senza dimenticare le difficoltà che si possono presentare e, se serve, chiedere assistenza in modo corretto a chi si ha intorno»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti