La tutela delle persone non in grado di programmare il presente e il futuro

«Sottolineiamo – scrive Maria Grazia Breda della Fondazione Promozione Sociale – la necessità che le esigenze vitali delle persone non autosufficienti e non in grado di programmare il proprio presente e il proprio futuro non vengano valutate esclusivamente dal personale medico. Occorre pertanto, a nostro avviso, l’approvazione di una legge che definisca l’immediato riconoscimento di una persona che rappresenti a tutti gli effetti, escluse solamente le questioni patrimoniali, il soggetto non autosufficiente, salvo i casi in cui sia già stato nominato un tutore o un amministratore di sostegno»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti