La scuola va a teatro: certo non è una novità

Ma la novità sta nell’aver costruito un percorso (per ora di quattro appuntamenti mensili) sui grandi temi della società. Potremmo definirlo un “teatroforum”, o meglio ancora un “forum artistico” per interrogarsi, anche tramite l’arte, sull’arte del teatro, avvicinandolo alla letteratura ed alla storia.

La scuola porta a teatro i giovani delle scuole dell’infanzia, dell’obbligo e
delle superiori (costruendo percorsi diversificati per fasce d’età).
Tutto questo è “Project Scuola”, rassegna teatrale che si tiene, per ora, dal 20 novembre 2017 al 15 febbraio 2018 presso il Teatro Cometa Off.

È ideata e realizzata dall’Associazione ARIADNE – Teatro “A”, diretta dalla regista Valeria Freiberg ed ha avuto gli autorevoli patrocini dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Si vuole far riflettere i giovani su tematiche sempre più attuali: dalla violenza sulle donne, al bullismo; dall’emancipazione femminile al ricordo dell’olocausto.
E si vuole contrastare la crisi della cultura, dello spirito, della società.

Il primo appuntamento al Teatro Cometa Off, dal 20 al 25 novembre 2017, è con la pièce “Suona solo per me”, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Lo spettacolo – tratto dalle opere letterarie degli scrittori russi Razumovskaja e Erofeev – è diretto dalla stessa Valeria Freiberg.
Un testo forte d’argomenti e di profondità che non manca di poesia, perfino nei momenti più critici, per esprimere non solo le problematiche di una realtà confusa che ci circonda ma, soprattutto la bellezza del teatro contemporaneo ancora da scoprire.
Afferma la regista: “Il teatro è luogo d’arte, pensiero e creazione. Ma soprattutto di dialogo con i ragazzi che ha la funzione di favorire l’integrazione e la comunicazione con spunti culturali e artistici. Il nostro obiettivo è l’apertura a nuovi linguaggi artistici, nuove forme espressive, all’incontro di generi differenti, alla contaminazione di diverse forme di spettacolo”.

Gli altri tre spettacoli in cartellone sono: “La regina delle nevi“, dal 18 al 22 dicembre; “Ascolta Israele“, dal 23 al 26 gennaio; “Remarque – Tre camerati”, dal 12 al 15 febbraio.

Tutti appuntamenti imperdibili: per far conoscere ed amare il teatro ai più giovani: per farli riflettere su temi d’attualità in parte studiati anche a scuola; per fare cultura e didattica attraverso il teatro. Insomma si potrebbe anche dire che la scuola va a teatro per insegnare ai ragazzi la vita.

Le scuole ed i docenti possono prendere contatto con gli organizzatori per maggiori informazioni e per prenotazioni (mail: [email protected],
cell: 3486952550).

L’articolo La scuola va a teatro: certo non è una novità sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/la-scuola-va-teatro-certo-non-novita/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

adminreal

Related Posts

Assegnazione provvisoria dopo passaggio di ruolo: è possibile solo nel nuovo grado di titolarità

Commenti disabilitati su Assegnazione provvisoria dopo passaggio di ruolo: è possibile solo nel nuovo grado di titolarità

Specializzazione sostegno conseguita in Spagna: Consiglio di Stato ordina al Miur di riesaminare istanze di riconoscimento rigettate

Commenti disabilitati su Specializzazione sostegno conseguita in Spagna: Consiglio di Stato ordina al Miur di riesaminare istanze di riconoscimento rigettate

Insegnanti scrutinano 22 alunni in 60 minuti. Genitore fa ricorso

Commenti disabilitati su Insegnanti scrutinano 22 alunni in 60 minuti. Genitore fa ricorso

Bambino malato e immunodepresso: la mamma fa appello perché siano vaccinati tutti i bimbi della scuola

Commenti disabilitati su Bambino malato e immunodepresso: la mamma fa appello perché siano vaccinati tutti i bimbi della scuola

Docenti sempre più baby sitter. Lettera

Commenti disabilitati su Docenti sempre più baby sitter. Lettera

Docente immesso in ruolo nell’a.s. 2018/19: la sede assegnata è quella definitiva

Commenti disabilitati su Docente immesso in ruolo nell’a.s. 2018/19: la sede assegnata è quella definitiva

La tecnologia e la formazione negata “per legge” ai precari: “Carta dei docenti” per gli assunti a tempo determinato

Commenti disabilitati su La tecnologia e la formazione negata “per legge” ai precari: “Carta dei docenti” per gli assunti a tempo determinato

Riforma sostegno, continuità didattica docenti di ruolo: come?

Commenti disabilitati su Riforma sostegno, continuità didattica docenti di ruolo: come?

Sostegno, boom supplenze: più di 60 mila i docenti non abilitati

Commenti disabilitati su Sostegno, boom supplenze: più di 60 mila i docenti non abilitati

Autonomia differenziata, FLC CGIL: Conte e Bussetti siano coerenti con l’Intesa sottoscritta con i Sindacati dell’Istruzione

Commenti disabilitati su Autonomia differenziata, FLC CGIL: Conte e Bussetti siano coerenti con l’Intesa sottoscritta con i Sindacati dell’Istruzione

Mobilità docenti 2020, esiti trasferimenti e i passaggi di cattedra e ruolo in ogni provincia

Commenti disabilitati su Mobilità docenti 2020, esiti trasferimenti e i passaggi di cattedra e ruolo in ogni provincia

Bando concorso per 35 ATA nella provincia di Trento, scadenza 16 marzo

Commenti disabilitati su Bando concorso per 35 ATA nella provincia di Trento, scadenza 16 marzo

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti