La riabilitazione dopo il Covid: quei pazienti provati, fragili, disorientati

Da alcuni mesi l’Istituto Riabilitativo Montecatone di Imola (Bologna), la nota struttura di riferimento per la riabilitazione di persone mielolese o con grave cerebrolesione acquisita, accoglie anche pazienti “non tipici” ai quali il Covid, nei casi più gravi, ha provocato una malattia infiammatoria che simula una tetraplegia e che necessita dello stesso livello di intensità e specializzazione, necessario per condurre in porto un complesso percorso riabilitativo

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Un joystick personalizzato, per guidare meglio le carrozzine elettriche

Commenti disabilitati su Un joystick personalizzato, per guidare meglio le carrozzine elettriche

Quando una malattia rara viene scambiata con un’altra patologia

Commenti disabilitati su Quando una malattia rara viene scambiata con un’altra patologia

“Cinemanchìo” sbarca alla Festa del Cinema di Roma

Commenti disabilitati su “Cinemanchìo” sbarca alla Festa del Cinema di Roma

Nessuno dev’essere incluso perché nessuno dev’essere escluso

Commenti disabilitati su Nessuno dev’essere incluso perché nessuno dev’essere escluso

La didattica a distanza ora è obbligatoria, ma diventi un diritto per tutti

Commenti disabilitati su La didattica a distanza ora è obbligatoria, ma diventi un diritto per tutti

Rendere subito operative le disposizioni del Decreto “Cura Italia”

Commenti disabilitati su Rendere subito operative le disposizioni del Decreto “Cura Italia”

Non oltre le porte del sole

Commenti disabilitati su Non oltre le porte del sole

Per migliorare le cure e la ricerca sulle lesioni midollari e le cerebrolesioni

Commenti disabilitati su Per migliorare le cure e la ricerca sulle lesioni midollari e le cerebrolesioni

Verso la nuova Agenda Europea sui Diritti delle Persone con Disabilità 2020-2030

Commenti disabilitati su Verso la nuova Agenda Europea sui Diritti delle Persone con Disabilità 2020-2030

Inaccettabile selezionare le persone da curare in base a criteri non clinici

Commenti disabilitati su Inaccettabile selezionare le persone da curare in base a criteri non clinici

Le persone sorde a scuola, tra mascherine e tecnologie assistive

Commenti disabilitati su Le persone sorde a scuola, tra mascherine e tecnologie assistive

Pensare agli “ultimi” significa anche pensare a chi si dedica agli “ultimi”

Commenti disabilitati su Pensare agli “ultimi” significa anche pensare a chi si dedica agli “ultimi”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti