La necessità di rafforzare il patto educativo scuola-famiglia

Il presente contributo di Ida Palange, madre di una giovane con sindrome di Down, si inserisce all’interno del dibattito da noi avviato sul tema della valutazione degli alunni con e senza disabilità. «Le famiglie – scrive tra l’altro Palange – chiedono che non si decidano percorsi differenziati sulla base di pregiudizi, ma che si attuino percorsi personalizzati che portino ogni alunno a raggiungere il successo formativo sulla base delle proprie reali potenzialità, applicando tutti gli strumenti e gli ausili necessari per mettere in condizione l’alunno stesso di apprendere»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Caregiver familiari: è tempo di un “contratto collettivo nazionale”?

Commenti disabilitati su Caregiver familiari: è tempo di un “contratto collettivo nazionale”?

Uno Sportello Informativo a Torino su sport e disabilità

Commenti disabilitati su Uno Sportello Informativo a Torino su sport e disabilità

“Nutri-RARE”, ovvero il cibo come medicina

Commenti disabilitati su “Nutri-RARE”, ovvero il cibo come medicina

Insieme alle Unità Cinofile da Soccorso

Commenti disabilitati su Insieme alle Unità Cinofile da Soccorso

Una borsa di studio per diventare professionisti in àmbito di sordità infantile

Commenti disabilitati su Una borsa di studio per diventare professionisti in àmbito di sordità infantile

Attenzione a parlare di “prime volte”!

Commenti disabilitati su Attenzione a parlare di “prime volte”!

Con il giusto supporto, siamo perfettamente in grado di decidere!

Commenti disabilitati su Con il giusto supporto, siamo perfettamente in grado di decidere!

Disabilità invisibile in campagna elettorale: un appello alle forze politiche

Commenti disabilitati su Disabilità invisibile in campagna elettorale: un appello alle forze politiche

Sono un’Educatrice Tiflologica e dovrò ancora “giustificare la mia esistenza”

Commenti disabilitati su Sono un’Educatrice Tiflologica e dovrò ancora “giustificare la mia esistenza”

I resilienti: storie di caregivers

Commenti disabilitati su I resilienti: storie di caregivers

I Centri Clinici NEMO: un patrimonio da difendere

Commenti disabilitati su I Centri Clinici NEMO: un patrimonio da difendere

Il “revenge porn” e il “fattore H”

Commenti disabilitati su Il “revenge porn” e il “fattore H”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti