La marcia silenziosa dei braccianti, per dire no al caporalato

Marciano ordinati e in silenzio sulla strada sterrata che dall’ex ghetto di Rignano porta a Foggia. Sono i braccianti agricoli stranieri, per lo piu’ africani, che hanno abbandonato la raccolta di pomodori per protestare e dire no al caporalato

Leggi Tutto

Fonte redattoresociale.it – Ultime Notizie

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti