La drammatica solitudine di noi caregiver familiari

«Il problema principale per noi famiglie di caregiver, che assistiamo un familiare, è la solitudine in cui ci troviamo»: lo scrive Alessandra Corradi, presidente dell’Associazione Genitori Tosti in Tutti i Posti, riflettendo sulla tragica vicenda accaduta in Piemonte, che ha visto una madre uccidere la figlia di 42 anni, persona con disabilità intellettiva e fisica. Per ottenere il riconoscimento del caregiver familiare come lavoratore, con reddito, tutele e pensione, l’Associazione Genitori Tosti in Tutti i Posti ha attivato recentemente la campagna “#UnaleggebuonaXtutti”

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

La Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente

Commenti disabilitati su La Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente

Fondazione Dopo di Noi di Bologna: cambia la guida, ma non gli obiettivi

Commenti disabilitati su Fondazione Dopo di Noi di Bologna: cambia la guida, ma non gli obiettivi

La discriminazione fondata sulla disabilità esiste e noi la combattiamo!

Commenti disabilitati su La discriminazione fondata sulla disabilità esiste e noi la combattiamo!

Pescara e la disabilità: “bocciati” i candidati a Sindaco

Commenti disabilitati su Pescara e la disabilità: “bocciati” i candidati a Sindaco

Inclusione sì, ma con quale modello?

Commenti disabilitati su Inclusione sì, ma con quale modello?

Prime condanne a quel processo per maltrattamenti

Commenti disabilitati su Prime condanne a quel processo per maltrattamenti

Personalizzare, coprogettare, includere

Commenti disabilitati su Personalizzare, coprogettare, includere

Benvenuti “Libri di accaParlante”!

Commenti disabilitati su Benvenuti “Libri di accaParlante”!

“In viaggio con Luca”, per sostenere bambini e ragazzi con la distrofia

Commenti disabilitati su “In viaggio con Luca”, per sostenere bambini e ragazzi con la distrofia

Tutto quel che c’è da sapere sulle distrofie muscolari dei cingoli

Commenti disabilitati su Tutto quel che c’è da sapere sulle distrofie muscolari dei cingoli

Nel buio, dallo spazzaneve allo slalom

Commenti disabilitati su Nel buio, dallo spazzaneve allo slalom

Autismo: un progetto per diventare “soggetti desideranti”

Commenti disabilitati su Autismo: un progetto per diventare “soggetti desideranti”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti