La disabilità è negli occhi di chi guarda (e anche nella penna di chi scrive)

«Non vogliamo certo negare – scrivono Giovani Merlo e Ilaria Sesana, a proposito di una risposta data a un Lettore dal giornalista Francesco Merlo sulla “Repubblica” – le tante difficoltà che le persone con disabilità e le loro famiglie devono affrontare per ottenere il riconoscimento dei diritti fondamentali. Ma vogliamo spingere chi scrive e chi racconta a fare un passo in più e a non fermarsi alla superficie e agli stereotipi. Franco Bomprezzi diceva: «La disabilità è negli occhi di chi guarda». E troppo spesso, aggiungiamo, anche nella penna di chi scrive»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti