Io sto con Elio, perché qui si parla di diritti umani!

«Una tendenza diffusa sui social – scrive Simonetta Morelli -, e ritrovata tra i commenti alla lettera con cui Stefano Belisari, in arte Elio, ha replicato duramente alle parole pronunciate da Beppe Grillo sull’autismo, è quella di ridicolizzare e ridurre a fissazione la questione della correttezza del linguaggio. Come se non stessimo parlando di diritti umani! Io sto con Elio l’artista e con papà Stefano, con la sua famiglia e la loro solitudine, in attesa che una luce deflagri nella testa di chi ha la responsabilità di un ruolo pubblico e ci liberi da velenose vanità e inutili insulsaggini»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti