Invalsi, Spicola (Sottosopra): “Divari tra Nord e Sud? Servono nidi, tempo pieno, selezione specifica insegnanti”

Ocse Pisa, composto dai maggiori esperti di tutto il mondo, da tempo dà anche le “cure” alla nostra malattia, e sono cure di sistema: i nidi (per agire precocemente nella prevenzione delle fragilità all’uingresso degli studenti di aree svantaggiate quali sono Sud e isole), il recupero degli ultimi oggi appaltato al “fuori della scuola” (lezioni private e terzo settore) e non al sistemna nazionale d’istruzione.
Per quella che è una delle più grandi emergenze del Pase, i divari nei rendimenti scolastici nella nostra Scuola, sarebbero  indispensabili un tempo scuola maggiore laddove non c’è o un’organizzazione scolastica mirata al recupero degli ultimi con azioni di sistema (compresenze, tempo pieno, diversa flessibilità interna); formazione, selezione specifica dei docenti sulle competenze professionali della scuola (s’era provato a fare ma la riforma è stata eliminata dal nuovo governo per motivi di cassa e di opportunismo elettorale).
Queste cure strutturali sono indicate da chi sicuramente ha più competenza ed esperienza, rispetto a decisori politici di passaggio che agiscono troppo spesso in base a percezioni e opinioni e non a evidenze empiriche e scientifiche, e noi queste cure non le adottiamo.
I divari di offerta formativa e le carenze organizzative delle istituzioni scolastiche, l’assenza di tempo scuola, di nidi, di tempo scolastico ordinamentale disteso e non frenetico, la necessità di organizzare diversamente le attività e le architetture interne alle istituzioni scolastiche mirando a un benessere organizzativo più efficace,  passano sempre in secondo piano rispetto alla retorica privinciale sul sistema d’istruzione che vince in Italia e hanno responsabilita diffuse, specie al Sud: tessuto sociale poco sensibilizzato e classe dirigente politica, culturale o amministrativa poco formata sui temi specifici e portata ad assecondare quell’opinione pubblica piuttosto che a indirizzarla.
Ogni anno facciamo finta di stupirci e di lamentarcene scaricando tutto il peso delle mancate azioni di sistema (che riguardano aree emergenziali sotto tanti punti di vista del Paese) sulle istituzioni scolastiche e sul personale della Scuola, soprattutto quello che si trova ad agire in situazioni di trincea e con scarsi mezzi, gravando enormemente su quel personale o dando alibi alla parte decisamente minore di quel personale non adeguata al ruolo. Vi do una notizia: non ce la si fa.
Se non si agisce sul piano delle scelte di sistema, confermato dalle indagini specifiche, questa fotografia che segnala divari di offerta prima che di rendimenti, non cambierà di molto negli anni a venire, anzi, se va in porto il disegno dello smembramento della Scuola come pilastro costituzionale nazionale e non come “servizio a carattere regionale” i divari aumenteranno a scapito del Sud e delle isole”
Così Mila Spicola, insegnante, pedagogista, presidente associazione Sottosopra.

L’articolo Invalsi, Spicola (Sottosopra): “Divari tra Nord e Sud? Servono nidi, tempo pieno, selezione specifica insegnanti” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

14 marzo giornata della Matematica, AlmaLaurea: è ovunque, dalla triennale al mercato del lavoro

Commenti disabilitati su 14 marzo giornata della Matematica, AlmaLaurea: è ovunque, dalla triennale al mercato del lavoro

Autismo, “Programma DAMA – Dyspraxic Adaptive Motor Autism” e consigli a famiglie, terapisti e insegnanti in una intervista al professore Piero Crispiani

Commenti disabilitati su Autismo, “Programma DAMA – Dyspraxic Adaptive Motor Autism” e consigli a famiglie, terapisti e insegnanti in una intervista al professore Piero Crispiani

Studenti fuorisede: in 570mila non sanno come pagare l’affitto questi mesi

Commenti disabilitati su Studenti fuorisede: in 570mila non sanno come pagare l’affitto questi mesi

Stipendio gennaio su NoiPA. Importo più alto, ma non c’è aumento

Commenti disabilitati su Stipendio gennaio su NoiPA. Importo più alto, ma non c’è aumento

Riapertura scuola, Landini (Cgil): servono 80mila assunzioni di docenti e ATA

Commenti disabilitati su Riapertura scuola, Landini (Cgil): servono 80mila assunzioni di docenti e ATA

Coronavirus, didattica a distanza. Ministero illustra i supporti a disposizione dei docenti

Commenti disabilitati su Coronavirus, didattica a distanza. Ministero illustra i supporti a disposizione dei docenti

Concorsi scuola, come modificare dati anagrafici e di recapito. Attenzione alla mail, è quella in cui si ricevono le info utili

Commenti disabilitati su Concorsi scuola, come modificare dati anagrafici e di recapito. Attenzione alla mail, è quella in cui si ricevono le info utili

Riscatto agevolato laurea per anni pre 1996: i doverosi chiarimenti

Commenti disabilitati su Riscatto agevolato laurea per anni pre 1996: i doverosi chiarimenti

Sciopero scuola, avviate le procedure. UIL: immaginiamo una scuola diversa

Commenti disabilitati su Sciopero scuola, avviate le procedure. UIL: immaginiamo una scuola diversa

Riapertura a settembre: metà classe seguendo lezione e interagendo da casa con telecamera. E’ uno degli scenari

Commenti disabilitati su Riapertura a settembre: metà classe seguendo lezione e interagendo da casa con telecamera. E’ uno degli scenari

Costituzione italiana nelle scuole, Fedeli: apriremo dibattito su articolo 3 della Carta costituzionale

Commenti disabilitati su Costituzione italiana nelle scuole, Fedeli: apriremo dibattito su articolo 3 della Carta costituzionale

Nuove linee guida dell’OMS per i bambini: contrastare la sedentarietà

Commenti disabilitati su Nuove linee guida dell’OMS per i bambini: contrastare la sedentarietà

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti