Insegnanti attendono da troppo tempo attenzione per la scuola. Lettera

Sulla scuola si parla tanto ma concretamente si fa poco o nulla. In vista di elezioni ci si ricorda della scuola lanciando proclami e promesse mirabolanti che non trovano concreta attuazione.

Sono state fatte in questi anni tante promesse rimaste lettera morta ma il mondo della scuola ormai è deluso, sfiduciato, amareggiato perchè dalla politica non arrivano risposte concrete, in termini economici.

Si è convinti che della scuola i politici si ricordano della scuola e dei docenti solo quanto si deve andare a votare, essendo il pianeta scuola un gustoso serbatoio di voti da portare ai partiti e ai movimenti.

I docenti attendono il rinnovo del contratto che stenta ad arrivare, i docenti attendono da tempo politiche diverse sull’istruzione, non riforme di facciata, ma serie e strutturali, i docenti attendono da tempo una diminuzione del numero di alunni per classe, per evitare il fenomeno delle classi pollaio, i docenti attendono da tempo più investimenti sull’istruzione e non dei contentini a pioggia, i docenti, insomma, attendono da tempo una maggiore attenzione da parte della politica italiana al mondo della scuola, alla soluzione dei suoi problemi, alle maggiori risorse stanziate, perché l’istruzione, la cultura rappresentano la spina dorsale del futuro della Nazione.

E ora basta a ricordarsi della scuola solo alle elezioni. Mettiamoci a lavorare sodo e a dare un futuro migliore a questo Paese frantumato, disgregato e distrutto partendo dalla scuola con i fatti concreti e non con le chiacchiere e le false promesse e mirabolanti.

L’articolo Insegnanti attendono da troppo tempo attenzione per la scuola. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

I genitori votano le mense delle scuole di Torino: voto insufficiente

Commenti disabilitati su I genitori votano le mense delle scuole di Torino: voto insufficiente

Istituto comprensivo di Potenza cerca docente primaria specializzato Montessori

Commenti disabilitati su Istituto comprensivo di Potenza cerca docente primaria specializzato Montessori

Mobilità sul sostegno: quando è trasferimento e quando passaggio di ruolo

Commenti disabilitati su Mobilità sul sostegno: quando è trasferimento e quando passaggio di ruolo

Sostegno, parte formazione docenti su temi dell’inclusione in Emilia Romagna

Commenti disabilitati su Sostegno, parte formazione docenti su temi dell’inclusione in Emilia Romagna

Il M5S appoggi gli insegnanti nel dire no alla regionalizzazione. Lettera

Commenti disabilitati su Il M5S appoggi gli insegnanti nel dire no alla regionalizzazione. Lettera

Coronavirus, Frassinetti (FdI): modificare numero chiuso a Medicina

Commenti disabilitati su Coronavirus, Frassinetti (FdI): modificare numero chiuso a Medicina

Concorso Navigator: la data di laurea potrebbe contare per la graduatoria ma non è tra i requisiti

Commenti disabilitati su Concorso Navigator: la data di laurea potrebbe contare per la graduatoria ma non è tra i requisiti

Incidenti sul lavoro a scuola, nel 2018 sono stati 28mila. Principe (Modifica 81): norma non adeguata

Commenti disabilitati su Incidenti sul lavoro a scuola, nel 2018 sono stati 28mila. Principe (Modifica 81): norma non adeguata

Alunna disabile promossa, genitori fanno ricorso

Commenti disabilitati su Alunna disabile promossa, genitori fanno ricorso

ATA supplenti: non devono fare i jolly della scuola

Commenti disabilitati su ATA supplenti: non devono fare i jolly della scuola

Docenti di ruolo, tre vie per abilitarsi: concorso straordinario, ordinario, corsi abilitanti

Commenti disabilitati su Docenti di ruolo, tre vie per abilitarsi: concorso straordinario, ordinario, corsi abilitanti

Turi (Uil) alla Sgambato (PD): modello “Buona Scuola” sbagliato e fallito

Commenti disabilitati su Turi (Uil) alla Sgambato (PD): modello “Buona Scuola” sbagliato e fallito

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti