Insegnamento, vocazione più che professione: 78% è appassionato da ciò che insegna. Difficoltà per gli under 35

Si tratta, come riferisce l’Ansa, di una ricerca, che ha coinvolto più di 1300 insegnanti, al fine di conoscere:   le motivazioni che li hanno spinti ad insegnare; la percezione del mondo che li circonda; il tempo a disposizione.

Motivazioni

Dalla ricerca è emerso che l’insegnamento è ritenuto una vocazione piuttosto che una professione: il 97% dei docenti è appassionato della materia che insegna; il 94% ama lavorare con gli alunni; l’85% è orgoglioso di fare il docente.

Il 10% degli interessati, invece, considera l’insegnamento soltanto un lavoro e non una passione, mentre un 19% afferma di essere divetanto insegnante per caso.

Tra gli intervistati 3 su 5, nonostante insegnino da oltre 20 anni, non hanno perso la passione per la professione: il 27% è “molto soddisfatto”, un altro 50% “soddisfatto”.

Non mancano comunque le difficoltà: il 41% dei docenti si è spesso stressato nel corso della vita lavorativa, mentre soltanto il 2% afferma di non esserlo mai stato.

Il fattore stress riguarda in particolare i docenti under 35, molti dei quali precari o con difficoltà nella gestione della classe.

Percezione del mondo che circonda gli insegnanti

Il 78% dei docenti coinvolti si sente apprezzato dalla famiglia e dagli amici, mentre la percentuale si abbassa notevolmente (24%) riguardo all’apprezzamento al di fuori dei due predetti ambiti.

Quanto all’apprezzamento da parte del Governo, solo il 5% degli insegnanti dichiara di percepirlo.

Tempo

Quanto al tempo, gli intervistati affermano di averne poco a disposizione e che sembra non bastare mai tra compiti da correggere, lezioni da preparare, lavori amministrativi, burocrazia.

Gli insegnanti vorrebbero avere più tempo da dedicare alla formazione e all’aggiornamento professionale (41%), alle lezioni in aula (34%) o per valutare in classe i propri studenti (26%); vorrebbero inoltre dedicare meno tempo alle attività amministrative, alle riunioni interne, a correggere a casa compiti e verifiche.

L’articolo Insegnamento, vocazione più che professione: 78% è appassionato da ciò che insegna. Difficoltà per gli under 35 sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Bussetti: educazione è data dalle famiglie, scuola accompagna il percorso

Commenti disabilitati su Bussetti: educazione è data dalle famiglie, scuola accompagna il percorso

Promuovere tutti significa abbassare qualità dell’Istruzione. Lettera

Commenti disabilitati su Promuovere tutti significa abbassare qualità dell’Istruzione. Lettera

Didattica a distanza, studenti non hanno pc: li acquista la scuola

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, studenti non hanno pc: li acquista la scuola

Concorso straordinario secondaria: preselettiva in ingresso ed esame finale nell’anno di prova. Requisiti [Novità]

Commenti disabilitati su Concorso straordinario secondaria: preselettiva in ingresso ed esame finale nell’anno di prova. Requisiti [Novità]

Riapertura scuole, ATA il 22 agosto a scuola se necessario per sanificare istituti. Bisogna aumentarne il numero. A dirlo la senatrice Granato

Commenti disabilitati su Riapertura scuole, ATA il 22 agosto a scuola se necessario per sanificare istituti. Bisogna aumentarne il numero. A dirlo la senatrice Granato

Diventare leader in ambito scolastico: online ‘Lido’, corso gratuito per docenti finanziato dall’Unione europea

Commenti disabilitati su Diventare leader in ambito scolastico: online ‘Lido’, corso gratuito per docenti finanziato dall’Unione europea

Giornata mondiale della giustizia sociale 2020 “Colmare il divario delle disuguaglianze per raggiungere la giustizia sociale”

Commenti disabilitati su Giornata mondiale della giustizia sociale 2020 “Colmare il divario delle disuguaglianze per raggiungere la giustizia sociale”

Bonus baby sitter 1200 euro anche per centri estivi, è ora possibile fare domanda

Commenti disabilitati su Bonus baby sitter 1200 euro anche per centri estivi, è ora possibile fare domanda

Permessi retribuiti docenti: diritto a nove giorni (3 + 6), nessuna discrezionalità del Dirigente Scolastico

Commenti disabilitati su Permessi retribuiti docenti: diritto a nove giorni (3 + 6), nessuna discrezionalità del Dirigente Scolastico

Educazione civica, mondo accademico e parlamentari d’accordo: Legge necessaria ma da aggiustare

Commenti disabilitati su Educazione civica, mondo accademico e parlamentari d’accordo: Legge necessaria ma da aggiustare

Bonus 500 euro per smartphone: per gli insegnanti indispensabile per didattica a distanza. Lettera

Commenti disabilitati su Bonus 500 euro per smartphone: per gli insegnanti indispensabile per didattica a distanza. Lettera

Bonus 18enni: nel 2020 scende da 500 euro a 300

Commenti disabilitati su Bonus 18enni: nel 2020 scende da 500 euro a 300

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti