Insegnamento educazione civica, spunta l’ipotesi dei costi

Questa mattina in commissione Cultura, Scienza e Istruzione sono previsti due appuntamenti.

Come risulta dal sito della Camera dei Deputati, a partire dalle 11 il comitato ristretto affronterà l’esame dei testi presentati.

Dopo un’interruzione prevista per le 14 per la discussione del Def, la commissione tornerà sul tema “Introduzione dell’insegnamento scolastico dell’educazione civica o educazione alla cittadinanza attiva e responsabile e alla Costituzione (seguito esame C. 682 Capitanio, C. 734 Gelmini, C. 916 Dadone, C. 988 Battilocchio, C. 1166 Toccafondi, C. 1182 Comaroli, C. 1425 Gelmini, C. 1464 Mura, C. 1465 Schullian, C. 1480 Pella, C. 1485 d’iniziativa popolare, C. 1499 Frassinetti, C. 1576 Fusacchia, C. 1696 Brunetta e Petizione n. 111 – rel. Colmellere)”.

La riforma che dovrebbe approdare in Aula il 29 aprile potrebbe non essere a costo zero. Secondo quanto scrive il quotidiano Italia Oggi, i costi sono variabili in base alle impostazioni differenti. L’esame dei testi dovrebbe portare a un documento di legge unico.

L’articolo Insegnamento educazione civica, spunta l’ipotesi dei costi sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti