Inizio anno scolastico, cosa deve fare il dirigente scolastico

Attività necessarie all’avvio dell’anno scolastico

Manca ormai poco all’inizio dell’anno scolastico e i dirigenti nei primi giorni dovranno svolgere alcune attività necessarie all’avvio dello stesso.

Ecco alcune delle principali attività da svolgere:

  • surroga dei membri del Consiglio di Circolo/Istituto decaduti o cessati;
  • formazione classi e assegnazione alle stesse dei docenti;
  • assegnazione del personale docente ai plessi;
  • definizione degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione;
  • nomina dei Collaboratori;
  • nomina, su indicazione del Consiglio di Classe, del Docente Tutor nell’ambito del percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento;
  • svolgimento delle relazioni sindacali;
  • emanazione delle direttive di massima per il DSGA;
  • adozione del Piano delle attività del Personale ATA;
  • proposta del Piano annuale delle attività;
  • attribuzione Funzioni Strumentali al Personale Docente e Incarichi Specifici al personale ATA;
  • emissione provvedimenti di autorizzazione al personale docente per l’esercizio della libera professione;
  • stipula contratti individuali di lavoro del personale docente e ATA;
  • aggiornamento del Documento programmatico sulla sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • aggiornamento delle nomine di Responsabile Interno e incaricati del trattamento dei dati personali;
  • notifica al Personale Docente e ATA, entrato in organico l’1/9/2019. dell’informativa in materia di trattamento dei dati personali;
  • notifica alle famiglie dell’informativa in materia di trattamento dei dati personali;
  • convocazione consigli di classe, nelle scuole secondarie di II grado, se non già fatto entro il 31 agosto, per l’integrazione dello scrutinio finale per gli studenti con debito.

Formazione classi e assegnazione docenti alle stesse

Il dirigente procede alla formazione delle classi e all’assegnazione dei docenti alle stesse, sulla base dei criteri generali definiti dal consiglio di Istituto e delle proposte del collegio docenti.

Assegnazione personale ai plessi

L’assegnazione dei docenti plessi, che avviene sulla base delle proposte del Collegio docenti, è divenuta materia oggetto di confronto, ai sensi dell’articolo 22, comma 8 lettera b2), del CCNL 2016/18:

b2) i criteri riguardanti le assegnazioni alle sedi di servizio all’interno
dell’istituzione scolastica del personale docente, educativo ed ATA;

Il Contratto sulla mobilità 2019/22, inoltre, in caso di sedi ubicate in comuni diversi rispetto alla sede di organico prevede che, fermo restando le prerogative dei Dirigenti scolastici e degli organi collegiali, l’assegnazione dei docenti alle predette sedi avvenga salvaguardando la continuità didattica e il criterio di maggiore punteggio nella graduatoria di istituto, secondo le modalità e i criteri definiti dalla contrattazione di istituto. Si terrà inoltre conto delle precedenze previste dall’articolo 13 del CCNL.

Definizione degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione

Il dirigente  definisce gli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione, sulla base dei quali procedere all’eventuale aggiornamento annuale del PTOF.

Nomina dei Collaboratori

Il dirigente procede alla nomina dei collaboratori, secondo quanto previsto dal D.lgs. 165/01.

Il numero di collaboratori, in base all’articolo 1, comma 83, della legge  107/205, può arrivare fino al 10% dell’organico dell’autonomia dei docenti, che coadiuvano il dirigente in attività di supporto organizzativo e didattico dell’Istituzione Scolastica.

Svolgimento delle relazioni sindacali

La contrattazione integrativa di Istituto, ai sensi dell’articolo 22, comma 2, del CNNL 2016/18, è avviata entro il 15 settembre e deve concludersi entro il 30 novembre.

Queste le materie di contrattazione:

  • l’attuazione della normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • i criteri per la ripartizione delle risorse del fondo d’istituto;
  • i criteri per l’attribuzione di compensi accessori, ai sensi dell’art. 45, comma 1, del d.lgs. n. 165/2001 al personale docente, educativo ed ATA, inclusa la quota delle risorse relative all’alternanza scuola-lavoro e delle risorse relative ai progetti nazionali e comunitari, eventualmente destinate alla remunerazione del personale;
  • i criteri generali per la determinazione dei compensi finalizzati alla
    valorizzazione del personale, ivi compresi quelli riconosciuti al personale
    docente ai sensi dell’art. 1, comma 127, della legge n. 107/2015;
  • i criteri e le modalità di applicazione dei diritti sindacali, nonché la
    determinazione dei contingenti di personale previsti dall’accordo sull’attuazione della legge n. 146/1990;
  • i criteri per l’individuazione di fasce temporali di flessibilità oraria in entrata e in uscita per il personale ATA, al fine di conseguire una maggiore
    conciliazione tra vita lavorativa e vita familiare;
  • i criteri generali di ripartizione delle risorse per la formazione del personale nel rispetto degli obiettivi e delle finalità definiti a livello nazionale con il Piano nazionale di formazione dei docenti;
  • i criteri generali per l’utilizzo di strumentazioni tecnologiche di lavoro in orario diverso da quello di servizio, al fine di una maggiore conciliazione tra vita lavorativa e vita familiare (diritto alla disconnessione);
  •  i riflessi sulla qualità del lavoro e sulla professionalità delle innovazioni
    tecnologiche e dei processi di informatizzazione inerenti ai servizi
    amministrativi e a supporto dell’attività scolastica;

Proposta piano annuale delle attività

Il Piano annuale delle attività definisce il numero e il calendario delle riunioni collegiali (collegio dei docenti, consigli di classe, informazione alle famiglie, scrutini, ecc.), in base al monte ore previsto dal CCNL (40+40).

Il dirigente predispone il Piano e lo propone al Collegio docenti per l’approvazione.

L’articolo Inizio anno scolastico, cosa deve fare il dirigente scolastico sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Su liceo Virgilio di Roma non esiste nessun dossier del Miur

Commenti disabilitati su Su liceo Virgilio di Roma non esiste nessun dossier del Miur

Renzi: scuola riapra a settembre e senza plastica, è la madre di tutte le battaglie

Commenti disabilitati su Renzi: scuola riapra a settembre e senza plastica, è la madre di tutte le battaglie

Salone del Libro di Torino, 10 maggio Autorità Garante presenterà il progetto “I bambini parlano diritti(o)”

Commenti disabilitati su Salone del Libro di Torino, 10 maggio Autorità Garante presenterà il progetto “I bambini parlano diritti(o)”

Passaggio di ruolo sul sostegno per titolare sul sostegno: può chiederlo anche il docente che non ha superato il quinquennio

Commenti disabilitati su Passaggio di ruolo sul sostegno per titolare sul sostegno: può chiederlo anche il docente che non ha superato il quinquennio

ATA Sicilia, Cisl: pochi i 500 posti assegnati in organico di fatto

Commenti disabilitati su ATA Sicilia, Cisl: pochi i 500 posti assegnati in organico di fatto

Ricostruzione carriera insegnanti 2019: domande dal 1 settembre. Info utili

Commenti disabilitati su Ricostruzione carriera insegnanti 2019: domande dal 1 settembre. Info utili

ATA 24 mesi, graduatorie permanenti provinciali definitive Inserita Lecce

Commenti disabilitati su ATA 24 mesi, graduatorie permanenti provinciali definitive Inserita Lecce

Pane e olio a mensa, MDP: presentata interrogazione al Governo

Commenti disabilitati su Pane e olio a mensa, MDP: presentata interrogazione al Governo

Vaccini, entro 10 luglio presentazione documentazione. Adempimenti e Sanzioni

Commenti disabilitati su Vaccini, entro 10 luglio presentazione documentazione. Adempimenti e Sanzioni

Veneto, autorizzati i posti in deroga sul sostegno

Commenti disabilitati su Veneto, autorizzati i posti in deroga sul sostegno

Diplomati magistrale con riserva in GaE: presentano domanda di permanenza/aggiornamento, possono cambiare provincia

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale con riserva in GaE: presentano domanda di permanenza/aggiornamento, possono cambiare provincia

Legge bullismo, Finas: strumenti di contrasto esistono già, non si spendano altri soldi pubblici

Commenti disabilitati su Legge bullismo, Finas: strumenti di contrasto esistono già, non si spendano altri soldi pubblici

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti