Indice di sazietà, ecco i neuroni e cibi che ci fanno sentire appagati

Il popolo di chi è sempre a dieta può esultare. Sono stati scoperti i neuroni che controllano in maniera diretta l’appetito: si chiamano “taniciti” e producono senso di sazietà quando avvertono la presenza di specifiche molecole (gli amminoacidi), in particolare due di esse (arginina e lisina) presenti soprattutto in certi cibi. La scoperta, frutto del lavoro di scienziati dell’università di Warwick, è stata pubblicata sulla rivista Molecular Metabolism e potrebbe avere una duplice ricaduta nella lotta al sovrappeso.

In primo luogo, infatti, suggerisce che, prediligendo cibi che sono ricchi di “arginina” e “lisina” (ad esempio merluzzo, albicocche, avocado, mandorle, lenticchie etc), si possa favorire più rapidamente il senso di sazietà (e quindi in futuro diete specifiche potrebbero essere sviluppate sulla base di questa conoscenza). In secondo luogo si potrebbe trovare un giorno la maniera di attivare dall’esterno con farmaci ad hoc gli interruttori di sazietà presenti sui taniciti e quindi fermare la fame direttamente agendo su di essi. I taniciti sono un gruppo di neuroni presenti nell’ipotalamo, una regione del cervello già nota agli scienziati per essere implicata nel controllo del peso, del metabolismo e dell’appetito.

Gli esperti hanno scoperto che sulla superficie dei taniciti vi sono dei recettori specifici per gli amminoacidi, che non sono altro che i mattoncini di base delle proteine. Si tratta degli stessi recettori presenti sulla lingua, nelle papille gustative, per sentire il gusto “umami”, che è appunto il sapore caratteristico associato agli amminoacidi. Lavorando su taniciti resi fluorescenti per renderli visibili al microscopio, gli esperti hanno scoperto che, non appena sentono la presenza degli amminoacidi, in particolare arginina e lisina, i taniciti si attivano rilasciando un messaggio di sazietà all’ipotalamo. La scoperta suggerisce che prediligendo cibi ricchi di arginina e lisina l’appetito si possa spegnere più rapidamente. Inoltre un giorno i taniciti potrebbero divenire i diretti bersagli di nuove terapie “spezza-fame”.

L’articolo Indice di sazietà, ecco i neuroni e cibi che ci fanno sentire appagati proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Ecco il cristallo temporale, si ripete nello spazio e nel tempo

Commenti disabilitati su Ecco il cristallo temporale, si ripete nello spazio e nel tempo

Onde gravitazionali, catturato nuovo segnale emesso da fusione tra buchi neri. “Abbiamo iniziato a studiare l’invisibile”

Commenti disabilitati su Onde gravitazionali, catturato nuovo segnale emesso da fusione tra buchi neri. “Abbiamo iniziato a studiare l’invisibile”

Tatuaggi, il viaggio della nanoparticelle di inchiostro nel corpo fino ai linfonodi

Commenti disabilitati su Tatuaggi, il viaggio della nanoparticelle di inchiostro nel corpo fino ai linfonodi

Cellule staminali, scoperta una “fonte” di nuovi neuroni nelle meningi

Commenti disabilitati su Cellule staminali, scoperta una “fonte” di nuovi neuroni nelle meningi

Terremoto Centro Italia, Ingv: “Ecco perché ci sono due magnitudo”

Commenti disabilitati su Terremoto Centro Italia, Ingv: “Ecco perché ci sono due magnitudo”

Paolo Nespoli in orbita, al via la missione Vita dopo il lancio con la Soyuz

Commenti disabilitati su Paolo Nespoli in orbita, al via la missione Vita dopo il lancio con la Soyuz

Vita aliena, “l’idrogeno dei vulcani è una potenziale traccia”

Commenti disabilitati su Vita aliena, “l’idrogeno dei vulcani è una potenziale traccia”

“Scoperta prima luna esterna al Sistema solare”, ma è colpa dei social

Commenti disabilitati su “Scoperta prima luna esterna al Sistema solare”, ma è colpa dei social

Hiv, in Italia il test per l’autodiagnosi. Dal primo dicembre in farmacia

Commenti disabilitati su Hiv, in Italia il test per l’autodiagnosi. Dal primo dicembre in farmacia

Meningite, origine sintomi e diagnosi di una malattia ancora letale. Esperti: “Fondamentale vaccinarsi”

Commenti disabilitati su Meningite, origine sintomi e diagnosi di una malattia ancora letale. Esperti: “Fondamentale vaccinarsi”

Dna, uno studio ha analizzato la mappa dei batteri delle spugne da cucina: peggio delle feci

Commenti disabilitati su Dna, uno studio ha analizzato la mappa dei batteri delle spugne da cucina: peggio delle feci

Olio di palma, “nessun pericolo specifico per la salute. È come il burro”. Ma il dibattito è aperto

Commenti disabilitati su Olio di palma, “nessun pericolo specifico per la salute. È come il burro”. Ma il dibattito è aperto

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti