Inclusione, approvato il decreto in via definitiva

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il Decreto inclusione, che era stato esaminato in via preliminare lo scorso maggio.

A partire dall’assegnazione delle ore di sostegno, che verrà decisa d’intesa con le famiglie, sussidi, strumenti, metodologie di studio, non saranno più elaborati in modo “standard”, in base al tipo di disabilità, ma con un Piano didattico individualizzato che guarderà alle caratteristiche del singolo studente.

“Sono particolarmente orgoglioso del provvedimento approvato oggi in via definitiva – dichiara il MinistroMarco Bussetti -. Un obiettivo che ho fortemente voluto fin dall’inizio del mio mandato e che è stato raggiunto tramite il confronto costante con le Associazioni del settore e con l’Osservatorio permanente per l’inclusione scolastica.

Anche su questo tema così importante, possiamo presentare alle famiglie i risultati del nostro impegno concreto. Ogni studente deve essere protagonista del proprio percorso di crescita. I ragazzi che hanno bisogno di maggiore assistenza, da oggi potranno beneficiare di percorsi elaborati appositamente per loro, su base individuale. Uno strumento che potrà migliorare ulteriormente l’importantissimo lavoro svolto dai nostri docenti”.

L’intera comunità scolastica sarà coinvolta nei processi di inclusione.

Viene rivista la composizione delle commissioni mediche per l’accertamento della condizione di disabilità ai fini dell’inclusione scolastica: saranno sempre presenti, oltre a un medico legale che presiede la Commissione, un medico specialista in pediatria o neuropsichiatria e un medico specializzato nella patologia dell’alunno. Anche i genitori e, dove possibile, se maggiorenni, gli stessi alunni con disabilità, potranno partecipare al processo di attribuzione delle misure di sostegno.
Nascono i Gruppi per l’Inclusione Territoriale (GIT), formati su base provinciale, ovvero nuclei di docenti esperti che supporteranno le scuole nella redazione del Piano Educativo Individualizzato (PEI) e nell’uso dei sostegni previsti nel Piano per l’Inclusione.

I GIT avranno anche il compito di verificare la congruità della richiesta complessiva dei posti di sostegno che il dirigente scolastico invierà all’Ufficio Scolastico Regionale.
A livello scolastico opererà, il Gruppo di lavoro operativo per l’inclusione, composto dal team dei docenti contitolari o dal consiglio di classe, con la partecipazione dei genitori dell’alunno con disabilità, delle figure professionali specifiche, interne ed esterne all’istituzione scolastica che interagiscono con l’alunno stesso, nonché con il supporto dell’unità di valutazione multidisciplinare e con un rappresentante designato dall’Ente Locale.

Il Gruppo di lavoro operativo per l’inclusione avrà il compito di redigere il Piano Educativo Individualizzato, compresa la proposta di quantificazione di ore di sostegno.

L’articolo Inclusione, approvato il decreto in via definitiva sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Sostegno – Handicap – Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

TFA sostegno, test preliminare, cosa studiare: dall’organizzazione scolastica all’intelligenza emotiva

Commenti disabilitati su TFA sostegno, test preliminare, cosa studiare: dall’organizzazione scolastica all’intelligenza emotiva

21 milioni per nuovi asili nido, ecco in quali città

Commenti disabilitati su 21 milioni per nuovi asili nido, ecco in quali città

Graduatorie terza fascia: quanto vale servizio svolto con laurea triennale

Commenti disabilitati su Graduatorie terza fascia: quanto vale servizio svolto con laurea triennale

Concorso 2018 abilitati: docenti di ruolo con riserva ammessi alla procedura

Commenti disabilitati su Concorso 2018 abilitati: docenti di ruolo con riserva ammessi alla procedura

Concorso dirigenti scolastici, bloccato? Bussetti: vogliamo vincere nel merito [RETTIFICA]

Commenti disabilitati su Concorso dirigenti scolastici, bloccato? Bussetti: vogliamo vincere nel merito [RETTIFICA]

Coronavirus, Cittadinanzattiva: sapone e asciugamani nelle scuole, con fondi di istituto o contributi famiglie

Commenti disabilitati su Coronavirus, Cittadinanzattiva: sapone e asciugamani nelle scuole, con fondi di istituto o contributi famiglie

Azzolina, ci sarà un modello PEI nazionale per il prossimo anno scolastico

Commenti disabilitati su Azzolina, ci sarà un modello PEI nazionale per il prossimo anno scolastico

Autonomia, regioni decideranno anni di blocco mobilità neoassunti. Sarà scritto nei bandi dei concorsi

Commenti disabilitati su Autonomia, regioni decideranno anni di blocco mobilità neoassunti. Sarà scritto nei bandi dei concorsi

Berlinguer: Premiare docenti che si impegnano di più, lo dissi anche vent’anni fa

Commenti disabilitati su Berlinguer: Premiare docenti che si impegnano di più, lo dissi anche vent’anni fa

TFA sostegno, Cineca risponde sulle domande contestate

Commenti disabilitati su TFA sostegno, Cineca risponde sulle domande contestate

Il Coronavirus e la lettura. Lettera

Commenti disabilitati su Il Coronavirus e la lettura. Lettera

Pensioni anticipate, quali sono e che requisiti richiedono

Commenti disabilitati su Pensioni anticipate, quali sono e che requisiti richiedono

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti