In tandem, sulla via del Po, ciclisti vedenti e ipovedenti

“Da Torino a Venezia lungo la via del Po”: è il progetto che ha per protagonista la Polisportiva ASD UICI Torino e che dal 7 al 13 settembre porterà cinque equipaggi – formati ciascuno da un accompagnatore e da una persona con disabilità visiva – e tre ciclisti singoli a percorrere appunto la cosiddetta “via del Po”, ovvero circa 600 chilometri in sette tappe, attraverso quattro diverse Regioni. Un’iniziativa di sport, attenzione per l’ambiente, scoperta dei territori e delle comunità che li abitano, tutta all’insegna dell’inclusione

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Aeroporto di Bologna dietro alla lavagna!

Commenti disabilitati su Aeroporto di Bologna dietro alla lavagna!

Sclerosi multipla: accessibilità e barriere architettoniche

Commenti disabilitati su Sclerosi multipla: accessibilità e barriere architettoniche

Il percorso per arrivare a una Legge “ben fatta” sui caregiver familiari

Commenti disabilitati su Il percorso per arrivare a una Legge “ben fatta” sui caregiver familiari

Una nuova legislatura che prometta meno e faccia di più

Commenti disabilitati su Una nuova legislatura che prometta meno e faccia di più

Al mare o in montagna, la Lega del Filo d’Oro oltre le barriere

Commenti disabilitati su Al mare o in montagna, la Lega del Filo d’Oro oltre le barriere

Non autosufficienze: un Decreto dai molti risvolti

Commenti disabilitati su Non autosufficienze: un Decreto dai molti risvolti

Tre anni di lavoro e tanti buoni risultati per l’accessibilità di musei e mostre

Commenti disabilitati su Tre anni di lavoro e tanti buoni risultati per l’accessibilità di musei e mostre

Come la teleriabilitazione ha garantito la continuità assistenziale

Commenti disabilitati su Come la teleriabilitazione ha garantito la continuità assistenziale

Gli stati vegetativi che esigono rispetto

Commenti disabilitati su Gli stati vegetativi che esigono rispetto

Non nel mio nome

Commenti disabilitati su Non nel mio nome

App e tecnologie per superare l’handicap

Commenti disabilitati su App e tecnologie per superare l’handicap

Bisogna proprio arrivare all’esito più tragico per intervenire?

Commenti disabilitati su Bisogna proprio arrivare all’esito più tragico per intervenire?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti