In stato vegetativo da 15 anni, recupera uno stato minimo di coscienza grazie alla stimolazione del nervo vago

In stato vegetativo da 15 anni, recupera uno stato minimo di coscienza grazie alla stimolazione del nervo vago

Commenti disabilitati su In stato vegetativo da 15 anni, recupera uno stato minimo di coscienza grazie alla stimolazione del nervo vago

Era in uno stato vegetativo persistente da 15 anni – ad oggi condizione considerata irreversibile – ma grazie alla “stimolazione del nervo vago” è passato a uno stato minimo di coscienza. Il paziente, un uomo di 35 anni, può ora muovere occhi e testa a comando, seguire un oggetto con lo sguardo e rispondere a stimoli esterni. È stato registrato anche un cambiamento dell’attività cerebrale, con formazione di nuove connessioni nervose. Il risultato, pubblicato sulla rivista Current Biology, è stato ottenuto da Angela Sirigu dell’Istituto di scienze cognitive di Lione.

La ricercatrice ha utilizzato un nuovo metodo di stimolazione del nervo vago, uno dei nervi cranici, con un pacemaker impiantato da neurochirurghi nel torace del paziente. Dopo un ciclo di stimolazioni, l’uomo è uscito dallo stato vegetativo entrando in uno stato minimo di coscienza. Il suo elettroencefalogramma ha cominciato a registrare segni di attività neurale, assenti da 15 anni. Le nuove connessioni nervose, emerse attraverso l’esame della Pet, hanno dimostrato che, almeno in questo caso, il cervello è rimasto plastico dopo anni di stato vegetativo. La scienziata si appresta ora a svolgere uno studio analogo su più pazienti per vedere quali e quanti miglioramenti sono possibili con la stimolazione e per capire i meccanismi in atto in altri casi.

Lo stato vegetativo è considerato irreversibile, cioè permanente, quando si protrae a lungo come nel caso del paziente di questo studio. La tecnica di stimolazione del nervo vago utilizzata in questo caso era già in uso, ad esempio, per trattare l’epilessia.

Lo studio su Current Biology

 

L’articolo In stato vegetativo da 15 anni, recupera uno stato minimo di coscienza grazie alla stimolazione del nervo vago proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Plagio, come ingannare la comunità scientifica e farla franca

Commenti disabilitati su Plagio, come ingannare la comunità scientifica e farla franca

La leggenda dei vampiri? Uno studio rivela la malattia del sangue che ha creato il mito

Commenti disabilitati su La leggenda dei vampiri? Uno studio rivela la malattia del sangue che ha creato il mito

Abbronzatura, sulla nostra pelle c’è l’universo. Una parte dei fotoni arriva dai buchi neri e fonti extragalattiche

Commenti disabilitati su Abbronzatura, sulla nostra pelle c’è l’universo. Una parte dei fotoni arriva dai buchi neri e fonti extragalattiche

Bimbo condannato a sondino a vita salvato al Policlinico di Milano

Commenti disabilitati su Bimbo condannato a sondino a vita salvato al Policlinico di Milano

Venere, osservata dalla sonda Akatsuki un’enorme onda a 65 km dalla superficie

Commenti disabilitati su Venere, osservata dalla sonda Akatsuki un’enorme onda a 65 km dalla superficie

Gatti conquistatori del mondo, su Nature e Science l’impero che dura da 9000 anni

Commenti disabilitati su Gatti conquistatori del mondo, su Nature e Science l’impero che dura da 9000 anni

Sesso, “il calo del desiderio degli uomini curabile con l’esposizione a una luce intensa”

Commenti disabilitati su Sesso, “il calo del desiderio degli uomini curabile con l’esposizione a una luce intensa”

Cari Renzi e prof. Burioni, la scienza è democratica

Commenti disabilitati su Cari Renzi e prof. Burioni, la scienza è democratica

Sonda Rosetta svela un “regalo” delle comete alla nostra Terra bambina

Commenti disabilitati su Sonda Rosetta svela un “regalo” delle comete alla nostra Terra bambina

“La crosta terrestre? Potrebbe essere piovuta dal cielo”

Commenti disabilitati su “La crosta terrestre? Potrebbe essere piovuta dal cielo”

Indice di sazietà, ecco i neuroni e cibi che ci fanno sentire appagati

Commenti disabilitati su Indice di sazietà, ecco i neuroni e cibi che ci fanno sentire appagati

Scienza e tecnologia, quanto costa il progresso scientifico?

Commenti disabilitati su Scienza e tecnologia, quanto costa il progresso scientifico?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti