In Sicilia il dirigente scolastico della scuola più grande d’Italia

La scuola più grande d’Italia si trova a Palermo ed è l’istituto alberghiero Pietro Pazza. A dirigere la scuola è Vito Pecoraro, che però proprio per i numeri alti di alunni, docenti e Ata non riesce a sentirsi un vero ‘leader educativo’. Lo riferisce Il giornale di Sicilia.

Non conosco di persona tutti i miei 320 docenti, anche a causa del turnover dei supplenti. Cerco di incontrarli quanto più possibile, vado in sala professori, entro nelle classi. Consideri che in collegio docenti ho oltre 300 persone davanti a me. Brutto dirlo, ma a volte sono un numero” afferma Pecoraro, sottolineando che la parte più difficile da gestire è la sicurezza dell’istituto. “Ho il pensiero costante dei ragazzi che usano le cucine. Per fortuna ho la Responsabile servizio prevenzione e protezione interna, perché vanno controllate in continuazione. Il pensiero dei ragazzi che sono fuori: escono non una ma 10-15 classi insieme” queste le maggiori preoccupazioni del dirigente in una scuola così grande da gestire. Sul tema sicurezza Pecoraro mette in evidenza le difficoltà nel coordinare i lavori con l’ente locale del rischio.

Per far fronte alle difficoltà Vito Pecoraro vede in una figura di supporto sia per il dirigente che per il Dsga la possibile soluzione, di modo che si possa “alleviare il peso dell’ordinaria amministrazione”.

L’articolo In Sicilia il dirigente scolastico della scuola più grande d’Italia sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Lotta alla droga. A Bolzano telecamere nelle scuole

Commenti disabilitati su Lotta alla droga. A Bolzano telecamere nelle scuole

Esame di Stato studenti con BES non certificati: no a misura dispensative, solo compensative contenute nel PDP

Commenti disabilitati su Esame di Stato studenti con BES non certificati: no a misura dispensative, solo compensative contenute nel PDP

È come se fossimo tutti una grande classe di una scuola qualsiasi. Lettera

Commenti disabilitati su È come se fossimo tutti una grande classe di una scuola qualsiasi. Lettera

Concorso DSGA, prova scritta: in uno o due giorni? Cosa prevede il bando

Commenti disabilitati su Concorso DSGA, prova scritta: in uno o due giorni? Cosa prevede il bando

Formarsi all’estero: 10 borse di tirocinio a Londra e Madrid per studenti delle superiori

Commenti disabilitati su Formarsi all’estero: 10 borse di tirocinio a Londra e Madrid per studenti delle superiori

Istat: meno iscritti all’infanzia, più immatricolazioni universitarie al Nord

Commenti disabilitati su Istat: meno iscritti all’infanzia, più immatricolazioni universitarie al Nord

Ritorno del tema di Storia alla maturità: Fioramonti conferma in audizione

Commenti disabilitati su Ritorno del tema di Storia alla maturità: Fioramonti conferma in audizione

Maturità 2020: studenti vogliono sostenere esame a giugno, soddisfatti della didattica a distanza

Commenti disabilitati su Maturità 2020: studenti vogliono sostenere esame a giugno, soddisfatti della didattica a distanza

Immissioni in ruolo, per aspiranti GM scelta ambito informatizzata. Rischio “algoritmo impazzito”

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo, per aspiranti GM scelta ambito informatizzata. Rischio “algoritmo impazzito”

Governo Conte bis, totoministri: Fioramonti, nuovo nome papabile per l’istruzione

Commenti disabilitati su Governo Conte bis, totoministri: Fioramonti, nuovo nome papabile per l’istruzione

Concorso a cattedra straordinario, tutte le categorie di precari che potranno rientrarci. Novità

Commenti disabilitati su Concorso a cattedra straordinario, tutte le categorie di precari che potranno rientrarci. Novità

Rientro a settembre, Azzolina: dal 1° scuole aperte, linee guida in dirittura d’arrivo

Commenti disabilitati su Rientro a settembre, Azzolina: dal 1° scuole aperte, linee guida in dirittura d’arrivo

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti