In Italia docenti guadagnano meno dell’80% di ciò che guadagnano altri lavoratori con istruzione terziaria. I dati

Differenza salari e progressione di carriera

Secondo il rapporto, in Europa il più piccolo aumento percentuale tra lo stipendio iniziale e massimo lo troviamo in Lituania (inferiore al 3%), seguita dalla Danimarca (16%). Gli aumenti percentuali più alti sono in Romania (143%), Paesi Bassi (104%), Portogallo (99%), Grecia (95%), Austria (94%), Ungheria (90%), Irlanda (89%) e Slovenia (80%).

Nel complesso, più lunga è la carriera di un insegnante, maggiore è la differenza percentuale tra lo stipendio iniziale e lo stipendio massimo.

Ulteriori compensi

Nella maggior parte dei paesi, gli insegnanti percepiscono ulteriori compensi per responsabilità e lavoro straordinario, prestazioni eccezionali e insegnamento in circostanze difficili.

Differenze tra i gradi di scuola

Nella maggior parte degli Stati membri, gli insegnanti della scuola primaria (e soprattutto infanzia) guadagnano meno dei docenti delle secondarie.

Insegnanti guadagnano meno degli altri lavoratori con istruzione terziaria

Secondo il rapporto, gli insegnanti spesso guadagnano molto meno la media per i lavoratori con istruzione terziaria. In particolare tra i paesi dell’UE, Repubblica Ceca, Slovacchia, Italia e Ungheria, a tutti i livelli di istruzione guadagnano meno dell’80% di ciò che guadagnano altri lavoratori con istruzione terziaria. Solo a Lussemburgo, Portogallo e Grecia mostrano livelli di stipendio superiori agli altri lavori con istruzione terziaria.

Salari e rendimento studenti

Secondo quanto riferisce il rapporto, esiste una relazione tra i salari e l’apprendimento degli alunni. Infatti Gli stipendi più alti sono associati a impatti positivi sul reclutamento e l’idea di insegnanti meglio qualificati. I livelli degli stipendi degli insegnanti sono correlati positivamente alle performance degli studenti

Tuttavia, gli aumenti modesti degli stipendi degli insegnanti nelle scuole svantaggiate non sembrano essere sufficienti da soli per avere un impatto significativo sull’inclusione.

L’articolo In Italia docenti guadagnano meno dell’80% di ciò che guadagnano altri lavoratori con istruzione terziaria. I dati sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

2 aprile, Ascani: al fianco degli studenti con autismo e alle loro famiglie

Commenti disabilitati su 2 aprile, Ascani: al fianco degli studenti con autismo e alle loro famiglie

ATA 24 mesi, domande saranno controllate entro il 31 maggio

Commenti disabilitati su ATA 24 mesi, domande saranno controllate entro il 31 maggio

Ascani: a settembre tutti a scuola, in presenza e in sicurezza

Commenti disabilitati su Ascani: a settembre tutti a scuola, in presenza e in sicurezza

Graduatorie ad esaurimento, sostegno secondaria II grado: abolite aree disciplinari, elenco sarà unico

Commenti disabilitati su Graduatorie ad esaurimento, sostegno secondaria II grado: abolite aree disciplinari, elenco sarà unico

Rientro a settembre, Gelmini: linee guida ministero fumose, per una volta Azzolina prenda decisioni

Commenti disabilitati su Rientro a settembre, Gelmini: linee guida ministero fumose, per una volta Azzolina prenda decisioni

Pensione a 59 anni: quali possibilità con 40 anni di contributi?

Commenti disabilitati su Pensione a 59 anni: quali possibilità con 40 anni di contributi?

Innovazione didattica, Azzolina: non solo lim e tablet, docenti best practice formeranno altri colleghi

Commenti disabilitati su Innovazione didattica, Azzolina: non solo lim e tablet, docenti best practice formeranno altri colleghi

Rientro a scuola in Francia, dall’11 maggio la primaria, dal 18 la scuola media e dal 25 tutti. Le modalità

Commenti disabilitati su Rientro a scuola in Francia, dall’11 maggio la primaria, dal 18 la scuola media e dal 25 tutti. Le modalità

Elogio della bocciatura: è brutta, ma serve. Lettera

Commenti disabilitati su Elogio della bocciatura: è brutta, ma serve. Lettera

Veneto dice addio al certificato medico per assenze studenti: provvedimento sul Bur

Commenti disabilitati su Veneto dice addio al certificato medico per assenze studenti: provvedimento sul Bur

Maturità, elaborato sul personale sanitario impegnato nella lotta contro il Covid. I complimenti di Azzolina

Commenti disabilitati su Maturità, elaborato sul personale sanitario impegnato nella lotta contro il Covid. I complimenti di Azzolina

Mobilità e graduatoria interna di istituto, valutazione servizi preruolo e altro ruolo. Esempio di calcolo

Commenti disabilitati su Mobilità e graduatoria interna di istituto, valutazione servizi preruolo e altro ruolo. Esempio di calcolo

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti