Impronte digitali e videosorveglianza per presenze, Garante: eccessivo l’uso congiunto di due sistemi. Altri dubbi

Rilevazione presenze con sistemi biometrici e videosorveglianza

Il succitato disegno di legge prevede la rilevazione delle presenze del personale della pubblica amministrazione tramite sistemi di verifica biometrica dell’identità e di videosorveglianza degli accessi.

Restano esclusi dai succitati controlli i docenti, mentre i dirigenti scolastici e il personale ATA vi saranno soggetti, cosa questa che ha scatenato diverse polemiche per la peculiarità del lavoro in ambito scolastico, non solo per i dirigenti ma anche per gli ATA.

Rilevazione presenze con sistemi biometrici e videosorveglianza, Garante: eccessivi

Il Servizi Studi ricorda quanto affermato dal Garante nell’audizione del 27/11/2018 riguardo alla misure in oggetto.

Il Garante ha evidenziato che l’impiego contestuale di sistemi di verifica biometrica e video sorveglianza vada oltre i limiti imposti dalla stretta necessità del trattamento rispetto al fine perseguito:

se  “presupposto per l’introduzione di un sistema di attestazione della presenza in servizio così invasivo quale quello biometrico è la sua ritenuta efficacia e affidabilità, ne consegue necessariamente l’ultroneità del ricorso contestuale alla videosorveglianza, che nulla potrebbe aggiungere in termini di contrasto di fenomeni elusivi

La videosorveglianza, dunque, non può aggiungere nulla, in tema di contrasto ai fenomeni elusivi, rispetto alla verifica biometrica.

Rilevazione presenze con sistemi biometrici, Garante: sproporzionata rispetto allo scopo

Il Garante, ricorda ancora il Servizio Studi, ha giudicato non conforme al
canone di proporzionalità, come declinato dalla giurisprudenza europea,
l’introduzione sistematica, generalizzata e indifferenziata per le pubbliche
amministrazioni di sistemi di rilevazione delle presenze tramite
identificazione biometrica, in relazione ai vincoli posti dall’ordinamento
europeo sul punto a fronte dell’invasività di tali forme di verifica e delle
implicazioni derivanti dalla particolare natura del dato.

Per il Garante, quindi, il sistema di verifica biometrica introdotto in tutte le pubbliche amministrazioni indistintamente è sproporzionato rispetto allo scopo e pertanto si potrebbe far ricorso a sistemi meno invasivi, eccetto i casi un cui il predetto sistema si ritenga necessario:

Per realizzare il condivisibile fine del contrasto dell’assenteismo e della falsa attestazione della presenza in servizio dovrebbe, pertanto, farsi previo ricorso a misure meno limitative del diritto alla protezione dei dati, utilizzando i sistemi di rilevazione biometrica, in presenza di fattori di rischio specifici, qualora soluzioni meno invasive debbano ragionevolmente ritenersi inidonee allo scopo”.

Da quanto riportato nel dossier del Servizio Studi di Camera e Senato, in conclusione, lo stesso Garante ha manifestato diverse perplessità in merito.

Il dossier

L’articolo Impronte digitali e videosorveglianza per presenze, Garante: eccessivo l’uso congiunto di due sistemi. Altri dubbi sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Prove Invalsi, iscrizione scuole entro il 22 novembre

Commenti disabilitati su Prove Invalsi, iscrizione scuole entro il 22 novembre

ATA III fascia: probabile un milione di domande, ma vietate le supplenze brevi

Commenti disabilitati su ATA III fascia: probabile un milione di domande, ma vietate le supplenze brevi

Pensione con meno di 15 anni di contributi: quali opportunità

Commenti disabilitati su Pensione con meno di 15 anni di contributi: quali opportunità

Coronavirus, ultime novità: Puglia chiede meno restrizioni per Gite scolastiche. AGGIORNAMENTO

Commenti disabilitati su Coronavirus, ultime novità: Puglia chiede meno restrizioni per Gite scolastiche. AGGIORNAMENTO

Inps, bandi convitti per figli dipendenti pubblici. Domande da oggi 8 al 25 luglio

Commenti disabilitati su Inps, bandi convitti per figli dipendenti pubblici. Domande da oggi 8 al 25 luglio

PAS, ci saranno per i docenti ingabbiati? Lettera

Commenti disabilitati su PAS, ci saranno per i docenti ingabbiati? Lettera

Anno di prova docenti: ecco la differenza tra “rimandare” e “ripetere” il periodo di formazione [e quante volte è possibile farlo]

Commenti disabilitati su Anno di prova docenti: ecco la differenza tra “rimandare” e “ripetere” il periodo di formazione [e quante volte è possibile farlo]

Cedan: come presentare domanda di disoccupazione

Commenti disabilitati su Cedan: come presentare domanda di disoccupazione

Forza Italia lancia l’hashtag @fioramontidimettiti

Commenti disabilitati su Forza Italia lancia l’hashtag @fioramontidimettiti

La scuola ai tempi del Coronavirus. Lettera

Commenti disabilitati su La scuola ai tempi del Coronavirus. Lettera

TFA sostegno V ciclo: al via i corsi, anche a distanza, per docenti idonei di cicli precedenti

Commenti disabilitati su TFA sostegno V ciclo: al via i corsi, anche a distanza, per docenti idonei di cicli precedenti

Diplomati magistrale, utilizzo nella stessa scuola dello scorso anno. Modello di domanda

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale, utilizzo nella stessa scuola dello scorso anno. Modello di domanda

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti