Immissioni in ruolo infanzia e primaria 2019/20: da quali graduatorie e in quali percentuali

Graduatorie ad esaurimento, pubblicazione provvisorie entro il 16 luglio. I fascia di Istituto entro il 20 agosto

Vediamo come avverranno le assunzioni nella scuola dell’infanzia e primaria, alla luce di quanto dettato dalla legge n.dalla legge n. 96/2018.

Graduatorie di assunzione

Le graduatorie da cui si attingerà per le immissioni in ruolo sono:

  • graduatorie ad esaurimento;
  • graduatorie di merito del concorso del 2016.

A tali graduatorie dovrebbe aggiungersi quelle del concorso straordinario, posto che vengano pubblicate entro il mese di luglio.

Percentuali destinate alle diverse graduatorie

Sulla base di quanto indicato dalla succitata legge n. 96/2018, nei prossimi anni, le immissioni in ruolo avverranno:

Il 50% dei posti, destinato ai concorsi, sarà assegnato alle seguenti procedure:

  1.  con priorità al concorso 2016;
  2.  qualora residuino posti, al concorso straordinario indetto con DDG n. 1456 del 7 novembre 2018 e al nuovo concorso ordinario con quote del 50% ciascuno.

Le immissioni in ruolo 2019/20 avverranno quindi

  • 50% da GaE;
  • 50% da concorso:

– con priorità dalle GM 2016

–  se rimangono posti disponibili, dalle graduatorie del concorso straordinario, fermo restando che le  graduatorie vengano pubblicate in tempo utile.

Le assunzioni da concorso ordinario partiranno invece dal 1° settembre 2020 e saranno suddivise (fermo restando l’esaurimento o non validità delle GM 2016):

  • 25% concorso straordinario
  • 25% concorso ordinario

L’articolo Immissioni in ruolo infanzia e primaria 2019/20: da quali graduatorie e in quali percentuali sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Riapertura scuola a settembre, FdI: chiarire presto se sarà con didattica a distanza o in aula

Commenti disabilitati su Riapertura scuola a settembre, FdI: chiarire presto se sarà con didattica a distanza o in aula

Coronavirus, ecco in 5 punti perché sarà Didattica dell’Emergenza e non Didattica a Distanza. Lettera

Commenti disabilitati su Coronavirus, ecco in 5 punti perché sarà Didattica dell’Emergenza e non Didattica a Distanza. Lettera

Coronavirus, sindaco Camposano: chi ha temperatura superiore a 37 non entra a scuola

Commenti disabilitati su Coronavirus, sindaco Camposano: chi ha temperatura superiore a 37 non entra a scuola

Mobilità 2020 negata ai docenti neoassunti sui posti Quota 100?

Commenti disabilitati su Mobilità 2020 negata ai docenti neoassunti sui posti Quota 100?

Papa Francesco abbraccia i Ragazzi Sindaci di Catania

Commenti disabilitati su Papa Francesco abbraccia i Ragazzi Sindaci di Catania

Lorenzo Fioramonti si dimette, avrebbe consegnato lettera a Conte

Commenti disabilitati su Lorenzo Fioramonti si dimette, avrebbe consegnato lettera a Conte

“Serve coraggio ma occorre cambiare la scuola”. Giannelli (ANP) apprezza la trasmissione Presa Diretta che ha fatto infuriare i docenti

Commenti disabilitati su “Serve coraggio ma occorre cambiare la scuola”. Giannelli (ANP) apprezza la trasmissione Presa Diretta che ha fatto infuriare i docenti

Valutazione domanda trasferimento: prevale punteggio o tipologia di preferenza?

Commenti disabilitati su Valutazione domanda trasferimento: prevale punteggio o tipologia di preferenza?

Coronavirus, Conte: modificheremo esami maturità e valutazione. Studenti non perderanno anno scolastico

Commenti disabilitati su Coronavirus, Conte: modificheremo esami maturità e valutazione. Studenti non perderanno anno scolastico

E tu da che parte stai

Commenti disabilitati su E tu da che parte stai

Immissioni in ruolo. Azzolina firma il decreto: con la ‘chiamata veloce’ possibile l’accesso più rapido alla cattedra

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo. Azzolina firma il decreto: con la ‘chiamata veloce’ possibile l’accesso più rapido alla cattedra

L’insegnante condiviso: con lo scambio di classi gli studenti provano metodi insegnamento diversi

Commenti disabilitati su L’insegnante condiviso: con lo scambio di classi gli studenti provano metodi insegnamento diversi

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti