Immissioni in ruolo, in Puglia 2139. Uil: sforzo Governo apprezzabile, ma non basta

Immissioni in ruolo, in Puglia 2139. Uil: sforzo Governo apprezzabile, ma non basta

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo, in Puglia 2139. Uil: sforzo Governo apprezzabile, ma non basta
Senza categoria

Uno sforzo indubbiamente apprezzabile da parte del Governo, ma non basta: alla nostra regione servono urgentemente ulteriori posti in organico di diritto per potenziare l’offerta formativa, far rientrare i docenti trasferiti al nord e azzerare la piaga del precariato”.

E’ la dichiarazione di Gianni Verga, Segretario generale della UIL Scuola Puglia, in seguito alla comunicazione ufficiale proveniente dal MIUR, che ha autorizzato l’immissione in ruolo di oltre 2100 docenti in Puglia. In particolare, alla scuola dell’infanzia andranno 258 immissioni in ruolo di cui 118 di sostegno, alla primaria 321 di cui 154 sostegno, alla secondaria di primo grado 660 di cui 181 sostegno, alla secondaria di secondo grado 840 di cui 157 sostegno e ai licei musicali 60. Di questi, 701 in provincia di Bari, 224 in provincia di Brindisi, 441 in provincia di Foggia, 387 in provincia di Lecce e 326 in provincia di Taranto, oltre 60 posti ai licei musicali.
“Abbiamo inviato – aggiunge Verga – una nostra proposta al Sottosegretario De Filippo, chiedendo di reintegrare i posti legittimamente assegnati ai ricorrenti trasferiti per errore del famoso algoritmo, finalizzata allo stanziamento di 156 posti in organico di fatto, utili per le assegnazioni provvisorie di chi è rimasto al nord e per le supplenze annuali di chi è ancora in GAE”.
“Inoltre – prosegue Verga – al tavolo della Regione Puglia abbiamo, più volte, ribadito la necessità di utilizzare il progetto “Diritti a Scuola” anche su altre discipline, al fine di accogliere una maggiore platea di docenti precari, il che, tra l’altro, darebbe ossigeno a una disoccupazione generale che, in Puglia, non tende a diminuire e che attualmente ha superato il 21,5%”.
“Riteniamo che qualunque docente abilitato all’insegnamento di una disciplina possa rafforzare le competenze di base di alunni in situazione di difficoltà. Certo è che bisogna mettere in campo ogni iniziativa possibile per dare impulso al sistema scuola regionale, umiliato da anni di tagli scriteriati, sommerso da una dispersione scolastica e da una media alunni per classe ben oltre le medie nazionali. Queste immissioni in ruolo rappresentano, per noi, solo un buon punto di partenza di un lungo percorso, che dovrà essere concreto e condiviso. Ora – conclude Verga – attendiamo i numeri delle immissioni in ruolo del personale ATA e il concorso per i Dirigenti Scolastici, considerato che attualmente la Puglia, per il prossimo anno scolastico, si ritrova con oltre 80 scuole senza presidenza”.

Ufficio Stampa UIL

L’articolo Immissioni in ruolo, in Puglia 2139. Uil: sforzo Governo apprezzabile, ma non basta sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Facebook Comments

redazione

Related Posts

Pornografia del terrorismo

Commenti disabilitati su Pornografia del terrorismo

Didattica a distanza, esaspera genitori e si continua riempire alunni come contenitori vuoti!

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, esaspera genitori e si continua riempire alunni come contenitori vuoti!

Leggere il tema in classe non lede la privacy degli studenti. Ma docenti trovino il giusto equilibrio

Commenti disabilitati su Leggere il tema in classe non lede la privacy degli studenti. Ma docenti trovino il giusto equilibrio

Basta precariato al CNR, presidio il 20 giugno a Roma

Commenti disabilitati su Basta precariato al CNR, presidio il 20 giugno a Roma

Reti virtuose per far conoscere la malattia di Huntington

Commenti disabilitati su Reti virtuose per far conoscere la malattia di Huntington

Reddito di cittadinanza. Alleanza: “Per il terzo settore un passo indietro”

Commenti disabilitati su Reddito di cittadinanza. Alleanza: “Per il terzo settore un passo indietro”

Il ministero ad hoc, il piccolo aumento e tanta cultura: la disabilità nel 2018

Commenti disabilitati su Il ministero ad hoc, il piccolo aumento e tanta cultura: la disabilità nel 2018

Disabilità: un sondaggio internazionale sulle conseguenze del coronavirus

Commenti disabilitati su Disabilità: un sondaggio internazionale sulle conseguenze del coronavirus

L’operaio licenziato: “Non sono stati i migranti a rubarmi il lavoro, ma le multinazionali”

Commenti disabilitati su L’operaio licenziato: “Non sono stati i migranti a rubarmi il lavoro, ma le multinazionali”

Milano: EDUCATORE PER ADM http://dlvr.it/Qxy0hZ 

Commenti disabilitati su Milano: EDUCATORE PER ADM http://dlvr.it/Qxy0hZ 

Charlie Gard, ecco in cosa consiste la terapia sperimentale proposta dal Bambino Gesù di Roma

Commenti disabilitati su Charlie Gard, ecco in cosa consiste la terapia sperimentale proposta dal Bambino Gesù di Roma

Milano: Educatore Professionale http://dlvr.it/QNdF8r 

Commenti disabilitati su Milano: Educatore Professionale http://dlvr.it/QNdF8r 

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti