Il videogioco a fine terapeutico: si può fare

A smentire chi ritiene che i videogiochi siano spesso niente più che una perdita di tempo, il Laboratorio di Milano OpenDot e la Fondazione TOG (Together To Go) hanno saputo riconoscerne le potenzialità, avvalendosi di alcune preziose collaborazioni, nonché di quella degli stessi fruitori, per trasformarle in uno strumento riabilitativo rivolto a bambini e bambine tra i 3 e i 12 anni con disabilità neurologiche complesse, come dimostra il videogioco “TOP! (Together To Play!)”, ora disponibile anche su smartphone e tablet

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti