Il quesito non cambia: persone o disabili?

«Mi piace pensare alla persona con disabilità – scrive Tonino Urgesi – come a un individuo nella sua unicità, e non come a un soggetto sempre da ospedalizzare, accudire, compatire o sempre passivo e mai attivo. Per questo credo non abbia bisogno di un suo Ministero, altrimenti vorrebbe dire continuare a presentarlo come una “parte diversa del tutto”. E non credo nemmeno che abbia bisogno di una specifica “assistenza all’emotività”»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Non può navigare chi non assicura accessibilità e sicurezza

Commenti disabilitati su Non può navigare chi non assicura accessibilità e sicurezza

Che brutta pagina, quella del trasporto scolastico a Torino!

Commenti disabilitati su Che brutta pagina, quella del trasporto scolastico a Torino!

Per risolvere piccoli e grandi problemi tecnologici

Commenti disabilitati su Per risolvere piccoli e grandi problemi tecnologici

Il Salone dell’Abitare si apre all’accessibilità

Commenti disabilitati su Il Salone dell’Abitare si apre all’accessibilità

Proteggere le donne con disabilità dalla violenza: un corso online gratuito

Commenti disabilitati su Proteggere le donne con disabilità dalla violenza: un corso online gratuito

Pensioni e indennità: importi e limiti per il 2018

Commenti disabilitati su Pensioni e indennità: importi e limiti per il 2018

La Convenzione ONU a dieci anni dalla ratifica: una sfida mancata?

Commenti disabilitati su La Convenzione ONU a dieci anni dalla ratifica: una sfida mancata?

“La sabbia negli occhi” e la sindrome di Sjögren

Commenti disabilitati su “La sabbia negli occhi” e la sindrome di Sjögren

Si presenta il progetto “Briantea84 Academy” alla Nostra Famiglia

Commenti disabilitati su Si presenta il progetto “Briantea84 Academy” alla Nostra Famiglia

Ben venga quel nuovo sportello di consulenza sull’accessibilità

Commenti disabilitati su Ben venga quel nuovo sportello di consulenza sull’accessibilità

Sport, inclusione e disabilità visiva: dove parlarne se non nelle scuole?

Commenti disabilitati su Sport, inclusione e disabilità visiva: dove parlarne se non nelle scuole?

Qual è il senso di un nuovo Ministero della Famiglia e delle Disabilità?

Commenti disabilitati su Qual è il senso di un nuovo Ministero della Famiglia e delle Disabilità?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti