Il lavoro di cura e le “mele avvelenate”

«Non è la prima volta che accade – scrive Simona Lancioni, parlando della vicenda che ha visto un uomo gravemente malato uccidersi con la figlia di 31 anni, persona con grave disabilità – e temo non sarà l’ultima. Qualcuno cerca di individuare le cause remote di questi crimini nell’isolamento, nell’abbandono, in un’insufficiente attenzione prolungata nel tempo, ma mi sembra che si continui sempre a stare in superficie. Forse queste vicende sono solo l’espressione estrema di altre questioni irrisolte, che interrogano le relazioni tra persone con e senza disabilità e quelle tra uomini e donne»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Il ricco programma proposto dalla Fondazione Bambini e Autismo

Commenti disabilitati su Il ricco programma proposto dalla Fondazione Bambini e Autismo

Le mascherine giuste per non escludere le persone sorde dalla vita sociale

Commenti disabilitati su Le mascherine giuste per non escludere le persone sorde dalla vita sociale

Inclusione scolastica e disabilità: le norme e le difficoltà

Commenti disabilitati su Inclusione scolastica e disabilità: le norme e le difficoltà

Suonare la batteria con le protesi, ovvero niente è davvero impossibile!

Commenti disabilitati su Suonare la batteria con le protesi, ovvero niente è davvero impossibile!

La disabilità come insulto: sembra incredibile, ma accade ancora e di continuo

Commenti disabilitati su La disabilità come insulto: sembra incredibile, ma accade ancora e di continuo

Sport per tutti, in un ambiente totalmente inclusivo e sicuro

Commenti disabilitati su Sport per tutti, in un ambiente totalmente inclusivo e sicuro

Un atleta con disabilità nello staff di Special Olympics

Commenti disabilitati su Un atleta con disabilità nello staff di Special Olympics

Acquisizione delle autonomie e mondo del lavoro: quale ruolo per il tiflologo?

Commenti disabilitati su Acquisizione delle autonomie e mondo del lavoro: quale ruolo per il tiflologo?

Ci sono sport impegnativi che fanno bene alle persone con sclerosi multipla

Commenti disabilitati su Ci sono sport impegnativi che fanno bene alle persone con sclerosi multipla

Malattie neuromuscolari: le Associazioni del Piemonte chiedono risposte

Commenti disabilitati su Malattie neuromuscolari: le Associazioni del Piemonte chiedono risposte

Tanti giovani oltre la sclerosi multipla

Commenti disabilitati su Tanti giovani oltre la sclerosi multipla

C’era anche Frizzi all’inaugurazione della Casa dei Risvegli di Bologna

Commenti disabilitati su C’era anche Frizzi all’inaugurazione della Casa dei Risvegli di Bologna

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti