Il diritto di voto per tutti è un problema sempre aperto

«Nonostante l’Unione Europea e quasi tutti i suoi Stati Membri abbiano ratificato la Convenzione ONU, sono tuttora milioni le persone con disabilità in Europa alle quali non è permesso di esercitare il fondamentale diritto di voto. Le donne con disabilità, le persone segregate negli istituti e quelle con disabilità intellettiva e psicosociale, corrono rischi ancora maggiori di esclusione»: lo ha recentemente denunciato il Forum Europeo sulla Disabilità, richiamando l’attenzione su un problema spesso presente nelle nostre pagine. Torniamo dunque a fare il punto della situazione

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti