Idonei concorso 2016: trasformare graduatorie di merito ad esaurimento

Se, infatti, diverse criticità legate alla legge 107/2015 sono state risolte con interventi legislativi successivi, così non è stato per la situazione creata dallo sbarramento del 10% posto alle Graduatorie di Merito del concorso 2016, solo in parte affrontata dal Decreto Legislativo n. 59 del 2017, che ha permesso lo scorrimento delle graduatorie, riconoscendo finalmente agli idonei il loro status.

Al momento, tre anni dopo il durissimo concorso e dopo la prima proroga della Legge di Bilancio 2018, molte graduatorie di merito sono in via di scadenza: pur avendo potuto usufruire, in alcuni casi, soltanto di un turno di nomina, a causa della mancanza di posti creata in diverse aree del Paese dalle procedure di mobilità territoriale (che di fatto, per alcune classi di concorso, hanno assorbito tutti i posti disponibili per le immissioni in ruolo non consentendo la chiamata degli idonei ed, in alcuni casi, neppure dei vincitori del concorso 2016 come, ad esempio, è successo nel Lazio per la classe A046).

Oltre ai turni di nomina andati a vuoto a causa della mobilità, hanno aggravato la situazione i numerosi ricorsi e le prove suppletive ad essi conseguenti, che hanno modificato in vari momenti le graduatorie, ponendo vincitori e idonei in un costante stato di insicurezza, addirittura facendo slittare i vincitori delle ultime posizioni facendoli fuoriuscire dalla zona di diritto al ruolo.

A ciò va aggiunto che i docenti risultati idonei al concorso 2016 sono insegnanti abilitati che hanno dimostrato di avere altissime competenze in una procedura molto severa.

Si evidenzia, infine, l’inspiegabile discriminazione tra chi ha superato il concorso 2016, le cui graduatorie sono a scadenza, e chi ha, invece, partecipato al successivo concorso straordinario secondaria 2018 le cui graduatorie sono ad esaurimento.
Ci si domanda, infatti, perché mai le Graduatorie di Merito di un concorso duramente selettivo come il concorso 2016 debbano decadere mentre, invece, le graduatorie del concorso 2018, non selettivo, siano ad esaurimento.
Tale discriminazione riguarda anche le Cdc Infanzia e Primaria, difatti, a fronte di un concorso iperselettivo come quello del 2016 con GM a scadenza, nel 2018 è stato indetto un Concorso Straordinario NON selettivo e con graduatoria ad esaurimento.

Altra rilevante discriminazione è quella degli idonei di alcune classi di concorso, in esubero nazionale, che non riescono ad essere assorbiti malgrado collocatisi in graduatoria con punteggi similari a quelli dei vincitori, rispetto a colleghi di altre classi di concorso assorbiti sino all’ultima posizione in graduatoria.

A ciò si aggiunga la discriminazione degli insegnanti del sud, con alle spalle duri anni di precariato, che rischiano di non essere assorbiti per la scadenza delle graduatorie 2016, rispetto a molti del nord che sono riusciti ad essere nominati.

Di certo comprendiamo l’importanza di indire nuovi concorsi in regioni in cui la carenza di personale scolastico lo renda necessario. D’altra parte, è assolutamente discutibile l’esigenza di bandirli dove la presenza di personale opportunamente preparato, selezionato ed inserito in apposite graduatorie (per l’appunto, quelle del concorso 2016, comprensive di vincitori e idonei) lo renda assolutamente superfluo. Senza considerare ulteriori decisioni politiche in corso d’opera che potrebbero ribaltare il panorama scolastico in ambito di assunzioni, come l’aggiornamento delle Graduatorie ad Esaurimento con conseguente possibilità di trasferimento in altre provincie o reinserimento dei docenti depennati.

Prorogare di un ulteriore biennio le Graduatorie di Merito del concorso 2016, quindi, non soltanto consentirebbe l’immissione in ruolo di questi docenti che hanno dedicato impegno e dedizione alla propria preparazione professionale, ma metterebbe a disposizione della scuola italiana dei docenti altamente selezionati, competenti e motivati, senza spese a carico dello Stato.
In questo preciso momento, la proroga delle Graduatorie di Merito del concorso 2016 consentirebbe agli idonei di poter usufruire degli spazi che si libereranno grazie ai pensionamenti legati all’ attuazione della “quota 100”: posti che speriamo siano resi disponibili per le immissioni in ruolo già da agosto 2019.

Il COIFS 2016 (Comitato idonei fantasma secondaria concorso docenti 2016), Il Comitato Idonei Concorso Infanzia e Primaria GM2016 e il Gruppo Tutela per gli idonei infanzia e primaria concorso 2016, nel sostenere queste palesi ingiustizie, chiedono quindi alla politica oggi:

a) In via principale, per ragioni di equità e di non discriminazione, la trasformazione delle graduatorie del concorso 2016 in graduatorie permanenti come quelle del concorso 2018 e le GAE;

b) in subordine, la proroga di due anni delle graduatorie del concorso 2016, prevedendo, come da parere del CSP del 17/04/2019, un piano straordinario di immissione in ruolo da GM2016 (compresi gli idonei)/ elenchi graduati idonei -anche su base nazionale volontaria- utilizzando soprattutto i posti derivanti dai pensionamenti “quota100” con vincolo di destinazione dei posti che si creeranno con “la quota 100” ai graduati GM2016( compresi gli idonei)/ elenchi graduati idonei del concorso 2016 fino al completo esaurimento degli stessi

In particolare, il CoNaVinCoS(Coordinamento Nazionale vincitori concorso Scuola 2016) si unisce alle richieste di cui sopra.

*COIFS 2016(Comitato idonei fantasma secondaria concorso docenti 2016)
Il Presidente dr Marco Franchin
Comitato Idonei Concorso Infanzia e Primaria GM2016
Il Presidente Vittoria Morisani
Gruppo Tutela per gli idonei infanzia e primaria concorso 2016
L’amministratore Cettina Sciacca
CoNaVinCoS(Coordinamento Nazionale vincitori concorso Scuola 2016)
L’amministratore Armando Pagliara

L’articolo Idonei concorso 2016: trasformare graduatorie di merito ad esaurimento sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Bussetti nomina direttore USR una sua fedelissima? Ascani (PD): nuovo Esecutivo dovrà sospendere incarico

Commenti disabilitati su Bussetti nomina direttore USR una sua fedelissima? Ascani (PD): nuovo Esecutivo dovrà sospendere incarico

Villani (M5S): impegno del Governo ha scongiurato sciopero 17 maggio

Commenti disabilitati su Villani (M5S): impegno del Governo ha scongiurato sciopero 17 maggio

Censis: le donne studiano più degli uomini, aumentano le laureate del 23% e ci sono più docenti donne

Commenti disabilitati su Censis: le donne studiano più degli uomini, aumentano le laureate del 23% e ci sono più docenti donne

Assegnazioni provvisorie, reclamo avverso le graduatorie provvisorie. Esiti entro il 31 agosto

Commenti disabilitati su Assegnazioni provvisorie, reclamo avverso le graduatorie provvisorie. Esiti entro il 31 agosto

Permesso per matrimonio: quando il diritto ai 15 giorni di assenza spetta anche al supplente

Commenti disabilitati su Permesso per matrimonio: quando il diritto ai 15 giorni di assenza spetta anche al supplente

Difficile che sentenza merito Consiglio di Stato annulli concorso Ds. Lettera

Commenti disabilitati su Difficile che sentenza merito Consiglio di Stato annulli concorso Ds. Lettera

Rientro a settembre, le indicazioni del comitato tecnico scientifico. Scarica documento in PDF

Commenti disabilitati su Rientro a settembre, le indicazioni del comitato tecnico scientifico. Scarica documento in PDF

Opportunità lavorative sì ma mancano i candidati: introvabili tecnici, laureati Stem e persino ragionieri

Commenti disabilitati su Opportunità lavorative sì ma mancano i candidati: introvabili tecnici, laureati Stem e persino ragionieri

Preside Milano: lezioni da 40-50 minuti, più efficaci. Per Dad utilizzare piattaforma nazionale

Commenti disabilitati su Preside Milano: lezioni da 40-50 minuti, più efficaci. Per Dad utilizzare piattaforma nazionale

Scuola digitale, progetto Smart Universal Education: candidature docenti entro 15 febbraio

Commenti disabilitati su Scuola digitale, progetto Smart Universal Education: candidature docenti entro 15 febbraio

Perché non donare il bonus docenti per l’emergenza sanitaria? Lettera

Commenti disabilitati su Perché non donare il bonus docenti per l’emergenza sanitaria? Lettera

La certificazione delle competenze: l’impreparazione dei docenti

Commenti disabilitati su La certificazione delle competenze: l’impreparazione dei docenti

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti