I giovani e la Strategia Europea sulla Disabilità 2020-2030

«Il mio auspicio in riferimento alla prossima Strategia Europea sulla Disabilità per il 2020-2030 è che nessun giovane con disabilità, e più in generale nessuna persona, debba rinunciare a studiare o lavorare in Europa per questioni logistiche o non dipendenti dalla sua volontà»: così Francesca Sbianchi ha concluso il proprio intervento, in rappresentanza del Comitato Giovani del Forum Europeo sulla Disabilità, alla Conferenza organizzata il 3 e 4 dicembre scorsi a Bruxelles, in occasione della Giornata Europea delle Persone con Disabilità

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

“Bentornata Gardensia”, per la Giornata della Donna

Commenti disabilitati su “Bentornata Gardensia”, per la Giornata della Donna

In piazza a Torino, per prevenire il glaucoma

Commenti disabilitati su In piazza a Torino, per prevenire il glaucoma

Un evento in rete dedicato a “Insieme in immersione a Portovenere”

Commenti disabilitati su Un evento in rete dedicato a “Insieme in immersione a Portovenere”

La FAND chiede un incontro con il Presidente del Consiglio

Commenti disabilitati su La FAND chiede un incontro con il Presidente del Consiglio

Vita indipendente: la realtà è un po’ più contraddittoria

Commenti disabilitati su Vita indipendente: la realtà è un po’ più contraddittoria

Oltre il “Dopo di Noi”

Commenti disabilitati su Oltre il “Dopo di Noi”

A Raidue un approfondimento sul mondo della disabilità grave

Commenti disabilitati su A Raidue un approfondimento sul mondo della disabilità grave

Storie di piccoli uomini

Commenti disabilitati su Storie di piccoli uomini

Nel bene e nel male la scuola pubblica c’è stata

Commenti disabilitati su Nel bene e nel male la scuola pubblica c’è stata

Piemonte: serve più chiarezza, anche sulla tutela delle persone più fragili

Commenti disabilitati su Piemonte: serve più chiarezza, anche sulla tutela delle persone più fragili

Chi è il miglior caregiver? Il povero vecchio o il cane?

Commenti disabilitati su Chi è il miglior caregiver? Il povero vecchio o il cane?

C’è ancora tanta discriminazione, ma ci sono anche buone risposte

Commenti disabilitati su C’è ancora tanta discriminazione, ma ci sono anche buone risposte

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti