I 24 CFU rimangono ancora requisito essenziale per la partecipazione al Concorso Scuola: Scopri come conseguirli in tutta Italia con Eiform.it

I 24 CFU sono ancora necessari. Nella nuova Legge di Bilancio approvata a inizio 2019, è inserito anche il nuovo Concorso Scuola 2019 per l’insegnamento alle medie e alle superiori, come già annunciato dal Ministro Bussetti, e i 24 CFU sono ancora tra i requisiti di partecipazione.

Concorso Scuola 2019: requisiti di partecipazione

E’ possibile accedere al Concorso Scuola 2019 se si è in possesso di una laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento che dia l’accesso a una classe di concorso, ovvero all’insegnamento di una determinata materia, insieme al possesso dei 24 CFU in materie socio-psico-pedagogiche.

È altresì possibile partecipare se si è in possesso dell’abilitazione specifica per l’insegnamento.

Per quanto riguarda i posti di sostegno, oltre ai requisiti sopra, è necessaria la specializzazione al sostegno.

Riconoscimento e certificazione dei 24 CFU

Una volta appurato che nel proprio piano di studi sono presenti tutti o in parte i 24 CFU richiesti, è necessaria una certificazione di riconoscimento dei 24 CFU già conseguiti che può essere prodotta esclusivamente dall’università presso la quale si sono conseguiti i CFU.

Per il riconoscimento dei 24 CFU deve essere richiesta quindi la “Certificazione di conformità degli obiettivi formativi e contenuti didattici” in base al decreto 616/17 presso l’ateneo dove sono stati sostenuti gli esami.

Il fatto che il settore disciplinare sia lo stesso, ad esempio M/PED-03, non implica per forza che i crediti siano riconosciuti dall’università competente. Infatti, i settori disciplinari (SSD) possono essere quelli richiesti, ma le materie e gli argomenti di insegnamento del programma potrebbero essere differenti da quelli richiesti dal Ministero per quanto concerne i 24 CFU. In questo caso l’università può avvalersi della facoltà di non riconoscere i crediti conseguiti.

Cosa fare se mancano dei crediti necessari

In caso manchino dei crediti necessari per l’accesso alla propria Classe di Concorso, è possibile conseguirli sostenendo degli esami integrativi in tutta Italia. Stesso discorso vale per i 24CFU: sia che ne manchi una parte (ad esempio 6, 12 o 18) sia che si debbano conseguire tutti e 24, è possibile farlo con i corsi online per 24 CFU di Eiform.it

I corsi per i 24 CFU

È ancora possibile iscriversi ai corsi per il conseguimento dei 24 CFU attivati dall’Università eCampus in discipline antropo-psico-pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche, requisito fondamentale di accesso al Concorso Scuola.

Le iscrizioni possono essere effettuate anche per corsi singoli, per 6, 18 o 24 CFU.

Si sottolinea che il Decreto Ministeriale 616/2017 non stabilisce alcun obbligo di frequenza per il corsista.

Le sessioni d’esame sono attive e continueranno a essere aperte nei prossimi mesi nelle principali città italiane.

Le iscrizioni ai corsi singoli 24 CFU – sono aperte.

Per informazioni e iscrizioni chiama ora 06 92936910

WhatsApp Veloce: 3499377270

MAIL: [email protected]

Eiform.it è anche su Facebook.  Seguici su Facebook Forma Docenti  per restare aggiornato sulle nostre offerte formative.

L’articolo I 24 CFU rimangono ancora requisito essenziale per la partecipazione al Concorso Scuola: Scopri come conseguirli in tutta Italia con Eiform.it sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

PAS, docenti A-66: vanno attivati anche per noi

Commenti disabilitati su PAS, docenti A-66: vanno attivati anche per noi

Tagli anche agli arredi scolastici, siamo alla frutta. Lettera

Commenti disabilitati su Tagli anche agli arredi scolastici, siamo alla frutta. Lettera

Docente palermitana sospesa, sanzione non è stata annullata: ci vogliono allineati, bisogna resistere

Commenti disabilitati su Docente palermitana sospesa, sanzione non è stata annullata: ci vogliono allineati, bisogna resistere

Riforma dottorato di ricerca: ecco cosa prevede

Commenti disabilitati su Riforma dottorato di ricerca: ecco cosa prevede

Concorsi, Fioramonti (PD): occorre maggiore cura e attenzione nella procedura selettiva

Commenti disabilitati su Concorsi, Fioramonti (PD): occorre maggiore cura e attenzione nella procedura selettiva

Colta da malore in aula, studentessa muore a 16 anni

Commenti disabilitati su Colta da malore in aula, studentessa muore a 16 anni

Concorsi, M5S: cambiare le procedure ora, non farebbe assumere 62.000 docenti

Commenti disabilitati su Concorsi, M5S: cambiare le procedure ora, non farebbe assumere 62.000 docenti

Decreto scuola, sindacati convocati al Miur il 13 novembre

Commenti disabilitati su Decreto scuola, sindacati convocati al Miur il 13 novembre

Domanda assegnazione provvisoria online o cartacea: stesse regole per la compilazione

Commenti disabilitati su Domanda assegnazione provvisoria online o cartacea: stesse regole per la compilazione

Assunzioni lavoratori pulizie: precedenza per Legge 104/92. Indicazioni

Commenti disabilitati su Assunzioni lavoratori pulizie: precedenza per Legge 104/92. Indicazioni

Classi pollaio provincia di Viterbo, Flc Cgil: preoccupati dai casi segnalati

Commenti disabilitati su Classi pollaio provincia di Viterbo, Flc Cgil: preoccupati dai casi segnalati

Troppe supplenze, UE apre nuova procedura di infrazione. I concorsi rimandati al 2020 e fenomeno MAD. E’ emergenza

Commenti disabilitati su Troppe supplenze, UE apre nuova procedura di infrazione. I concorsi rimandati al 2020 e fenomeno MAD. E’ emergenza

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti