Hubble scova un nuovo abitante del Sistema Solare che sembra una cometa

Hubble scova un nuovo abitante del Sistema Solare che sembra una cometa

Commenti disabilitati su Hubble scova un nuovo abitante del Sistema Solare che sembra una cometa

Hubble ha colpito ancora. Dopo aver fotografato l’inafferrabile galassia nascosta  e prima ancora un’altra luna del Sistema Solare il telescopio spaziale, gestito dalla Nasa e dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa), ha individuato nuovo oggetto cosmico inatteso. A prima vista ricorda una cometa, con tanto di coda e chioma brillante, ma in realtà è una bizzarra coppia di asteroidi molto simili fra loro e che si muovono all’unisono uno intorno all’altro. Questi oggetti cosmici, chiamati dagli astronomi 288P, si trovano nella fascia degli asteroidi fra la Terra e Marte e non hanno uguali nel nostro sistema planetario. La coppia è stata descritta sulla rivista Nature dal gruppo dell’Istituto Max Planck per la ricerca sul Sistema Solare coordinato da Jessica Agarwal.

Questo corpo celeste è noto dal novembre 2006, ma allora era stato classificato come un asteroide con la sigla 2006 VW139. A distanza di 10 anni le osservazioni fatte da Hubble hanno permesso di identificare la sua vera natura. Le immagini catturate  hanno permesso di capire che quello che sembrava un asteroide era in realtà una coppia di asteroidi che orbitano l’uno attorno all’altro alla distanza di circa 100 chilometri.

Le osservazioni hanno anche rivelato che, quando si è avvicinata al Sole, la coppia è diventata attiva come una cometa: il ghiaccio d’acqua, che probabilmente si trova sotto il mantello di polveri che riveste i due asteroidi, è evaporato e la coppia ha esibito una chioma e una coda, proprio come fanno le comete. Secondo gli esperti 288P è una coppia molto giovane, in termini astronomici: esisterebbe da appena 5.000 anni. “Pensiamo – ha rilevato Agarwal – che 288P si sia spezzato in due frammenti a causa della rotazione veloce”. Studiare l’origine e l’evoluzione di questi asteroidi e dei loro simili che si trovano nella fascia tra Marte e Giove e che contengono ghiaccio aiuterà comprendere come l’acqua sia arrivata sulla Terra. Le recenti ricerche indicano infatti che l’acqua sia arrivata sulla Terra non grazie al bombardamento delle comete, come si riteneva finora, ma attraverso asteroidi ricchi di ghiaccio.

L’articolo su Nature

Foto dal sito di Hubble

L’articolo Hubble scova un nuovo abitante del Sistema Solare che sembra una cometa proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

IgNobel 2016, premio alla Volkswagen per scandalo Dieselgate: “Risolto problema emissioni”

Commenti disabilitati su IgNobel 2016, premio alla Volkswagen per scandalo Dieselgate: “Risolto problema emissioni”

Seu, cos’è la sindrome uremico-emolitica e come si manifesta

Commenti disabilitati su Seu, cos’è la sindrome uremico-emolitica e come si manifesta

Olio di palma, “nessun pericolo specifico per la salute. È come il burro”. Ma il dibattito è aperto

Commenti disabilitati su Olio di palma, “nessun pericolo specifico per la salute. È come il burro”. Ma il dibattito è aperto

Battaglia tra 7 supercomputer, 2 milioni di dollari per il miglior hacker virtuale

Commenti disabilitati su Battaglia tra 7 supercomputer, 2 milioni di dollari per il miglior hacker virtuale

Cancro, studio Usa sull’aspirina: “Uso quotidiano a basse dosi riduce il rischio mortalità di diversi tumori”

Commenti disabilitati su Cancro, studio Usa sull’aspirina: “Uso quotidiano a basse dosi riduce il rischio mortalità di diversi tumori”

Terremoto Centro Italia, controlli su dighe. Esperto: “Campotosto diverso da Vajont. Svuotarlo? Potrebbe essere rischioso”

Commenti disabilitati su Terremoto Centro Italia, controlli su dighe. Esperto: “Campotosto diverso da Vajont. Svuotarlo? Potrebbe essere rischioso”

Tumori, identificato Abc della malattia. In futuro potrebbe fornire chiavi per nuovi farmaci

Commenti disabilitati su Tumori, identificato Abc della malattia. In futuro potrebbe fornire chiavi per nuovi farmaci

Sperimentazione animale, “Italia troppo restrittiva. Rischio di un’ondata di cervelli in fuga”

Commenti disabilitati su Sperimentazione animale, “Italia troppo restrittiva. Rischio di un’ondata di cervelli in fuga”

Vaccini, in 15 paesi europei nemmeno uno obbligatorio. “L’imposizione non fa crescere la copertura”

Commenti disabilitati su Vaccini, in 15 paesi europei nemmeno uno obbligatorio. “L’imposizione non fa crescere la copertura”

Gatti conquistatori del mondo, su Nature e Science l’impero che dura da 9000 anni

Commenti disabilitati su Gatti conquistatori del mondo, su Nature e Science l’impero che dura da 9000 anni

Harvey, gli scienziati: “Più forte e più intenso a causa del cambiamento climatico”

Commenti disabilitati su Harvey, gli scienziati: “Più forte e più intenso a causa del cambiamento climatico”

Brasile, come si costruisce un trafficante

Commenti disabilitati su Brasile, come si costruisce un trafficante

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti