Graduatorie III fascia ATA: la valutazione dell’attestato di “soccorritore addetto ai mezzi di soccorso”

Un nostro lettore chiede

La scuola contesta un mio titolo presentato per la domanda ata. Il titolo è un attestato di qualifica di soccorritore addetto ai mezzi di soccorso attinente all’area sanitaria con valore di 1 punto per i cs. La scuola contesta la dicitura che riporta il titolo “attestato”, anziché “qualifica” perché l’attestato a differenza della qualifica, attesta la frequenza. In realtà non è così,  perché sul titolo è riportato l’esito dell’esame finale, la data e quindi certifica che io ho sostenuto l’esame per avere quel titolo. Inoltre la normativa italiana lo nomina attestato di qualifica professionalizzante. Il corso è regionale (quindi fornito dall’ente pubblico).
Chi ha ragione?

di Giovanni Calandrino – alla lettera A punto 2) dell’Allegato A/5 annesso al D.M. 640/2017 non rientra di certo, fra i titoli valutabili, il suo attestato (soccorritore addetto ai mezzi di soccorso). Infatti per il profilo professionale di CS le sole qualifiche che si valutano con l’attribuzione di punti 1 sono: le qualifiche ottenute al termine di corsi socio-assistenziali e socio-sanitari rilasciati dalle Regioni.

L’articolo Graduatorie III fascia ATA: la valutazione dell’attestato di “soccorritore addetto ai mezzi di soccorso” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti