Graduatorie di istituto, scelta scuole I fascia dal 15 luglio. Cosa fare

Graduatorie di istituto I fascia: aggiornamento triennio 2019-22

L’aggiornamento della I fascia delle graduatorie di istituto triennio 2019/22  avviene contestualmente all’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento, in attuazione della legge n. 21/2016, che ha prorogato l’aggiornamento delle GaE.

Chi riguarda l’aggiornamento

Possono presentare domanda di inserimento nella I fascia delle graduatorie di istituto i docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento per il medesimo posto o classe di concorso al quale si riferisce la graduatoria di Istituto.

L’inserimento in I fascia avviene presentando il modello B di scelta delle scuole, secondo la modalità e la tempistica di seguito indicate.

Gli aspiranti verranno inseriti secondo la graduazione derivante dall’automatica trasposizione dell’ordine di scaglione, di punteggio e di precedenza con cui figurano nelle corrispondenti graduatorie ad esaurimento.

La provincia da richiedere per la I fascia delle graduatorie di Istituto può essere anche diversa da quella dell’inserimento in graduatoria ad esaurimento, fermo restando il divieto cumulabilità di rapporti di lavoro in due diverse province.

Modello B

Il modello B di scelta delle scuole, tramite il quale ci si inserisce nella I fascia delle graduatorie di Istituto, va inoltrato telematicamente, tramite il portale Istanze Online, dal 15 al 29 luglio 2019 entro le ore 14.00.

Nella scelta delle scuole tramite il modello B si deve tener conto di quanto segue:

  • si può presentare domanda per una sola provincia, anche diversa da quella delle GaE, fino a un massimo complessivo di 20 scuole, con il limite, per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria, di 10 istituzioni di cui, al massimo, 2 circoli didattici; le indicazioni relative a istituti comprensivi si valutano per la scuola dell’infanzia e primaria solo entro il predetto limite di 10 istituzioni
  • nell’ambito delle 10 scuole, gli aspiranti a supplenze nelle scuole dell’infanzia e primaria possono indicare fino ad un massimo di 2 circoli didattici e 5 istituti comprensivi, in cui dichiarino la propria disponibilità ad accettare supplenze brevi fino a 10 giorni con particolari e celeri modalità di interpello e presa di servizio
  • la provincia prescelta può essere diversa da quelle di inserimento in GaE
  • per coloro che sono inclusi nelle graduatorie ad esaurimento di due province, la provincia di inclusione nella I fascia delle graduatorie di circolo e di istituto coincide con quella prescelta ai fini del conferimento delle supplenze da GaE
  • coloro i quali sono già inseriti in II o III fascia (considerato che l’aggiornamento della II e III delle GI è già avvenuto, in seguito a quanto previsto dalla summenzionata legge n. 21/2016) non potranno scegliere le istituzioni scolastiche, compresa la scuola capofila, ma dovranno confermare con il modello B le stesse sedi già indicate nel precedente aggiornamento per la II e/o III fascia, salvi gli effetti del dimensionamento;
  • i predetti docenti possono soltanto sostituire, nella stessa provincia di iscrizione in II e/o III fascia, una o più istituzioni scolastiche esclusivamente per i nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’iscrizione in I fascia; non possono cambiare scuole qualora nelle stesse (scuole) i nuovi insegnamenti, per i quali si chiede l’iscrizione i I fascia, risultino già impartiti.

L’articolo Graduatorie di istituto, scelta scuole I fascia dal 15 luglio. Cosa fare sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Iscrizioni 2018/19, obbligo vaccinale: cosa fa la scuola e cosa i genitori

Commenti disabilitati su Iscrizioni 2018/19, obbligo vaccinale: cosa fa la scuola e cosa i genitori

PON, pubblicato elenco progetti autorizzati per realizzazione smart class scuole I ciclo

Commenti disabilitati su PON, pubblicato elenco progetti autorizzati per realizzazione smart class scuole I ciclo

Vacanze Natalizie e interruzione contratto del supplente: ecco quando la proroga spetta anche al collaboratore scolastico

Commenti disabilitati su Vacanze Natalizie e interruzione contratto del supplente: ecco quando la proroga spetta anche al collaboratore scolastico

Pensioni scuola: entro il 29 maggio si conclude l’accertamento del diritto

Commenti disabilitati su Pensioni scuola: entro il 29 maggio si conclude l’accertamento del diritto

Coronavirus, se scuola deve finire a settembre “dirlo subito, famiglie devono organizzarsi”

Commenti disabilitati su Coronavirus, se scuola deve finire a settembre “dirlo subito, famiglie devono organizzarsi”

Ragazzo hikikomori si lancia dal quinto piano, la madre gli aveva tolto il computer

Commenti disabilitati su Ragazzo hikikomori si lancia dal quinto piano, la madre gli aveva tolto il computer

Coronavirus, USB: si dichiari anno scolastico chiuso il 6 marzo e si utilizzino valutazioni primo quadrimestre

Commenti disabilitati su Coronavirus, USB: si dichiari anno scolastico chiuso il 6 marzo e si utilizzino valutazioni primo quadrimestre

Decreto Salvaprecari, Miur e sindacati non trovano accordo. Prossimo incontro martedì 1° ottobre

Commenti disabilitati su Decreto Salvaprecari, Miur e sindacati non trovano accordo. Prossimo incontro martedì 1° ottobre

Carta docente: non perdere il residuo a.s. 2017/2018, partecipa all’edizione estiva dei Corsi Online DeA Formazione

Commenti disabilitati su Carta docente: non perdere il residuo a.s. 2017/2018, partecipa all’edizione estiva dei Corsi Online DeA Formazione

Rientro a scuola il 14 settembre, lezioni ridotte ma 200mila precari. “Concorso per titoli per assumere dal 1°”

Commenti disabilitati su Rientro a scuola il 14 settembre, lezioni ridotte ma 200mila precari. “Concorso per titoli per assumere dal 1°”

Alunni irrequieti? No, cinestesici. Lettera

Commenti disabilitati su Alunni irrequieti? No, cinestesici. Lettera

Bandi docenti di ruolo per lavorare un anno all’USR. Aggiornato con Emilia – Romagna

Commenti disabilitati su Bandi docenti di ruolo per lavorare un anno all’USR. Aggiornato con Emilia – Romagna

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti