Giuliano (M5S): decreto inclusione valorizza docenti

Questo vuol dire fare delle nostre scuole, che già sono un modello nel mondo per l’inclusione scolastica, il luogo di una piena partecipazione degli alunni con disabilità su un piano di uguaglianza. Con questo provvedimento abbiamo voluto promuovere un modello partecipativo che coinvolga tutti. Il passo è importante, è un segno di civiltà e realizza pienamente la natura inclusiva della nostra scuola”.

Lo afferma il sottosegretario al ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Salvatore Giuliano, del MoVimento 5 Stelle.

 “Per questo non parliamo più solo ore di sostegno, ma di misure di sostegno che si concretizzano attraverso una progettazione realizzata da tutti i docenti della classe. Per restituire ai docenti un ruolo centrale abbiamo ricostituito il GLHO (ora chiamato Gruppo di Lavoro Operativo per l’Inclusione) e abbiamo riformato la funzione assegnata ai Gruppi territoriali per l’inclusione (GIT): non gruppi con il compito di determinare il numero di ore di sostegno ma gruppi di personale docente esperto nell’inclusione, a disposizione delle scuole per sostenerle e supportarle” prosegue Giuliano.

 “Sappiamo bene che ci sono scuole nelle quali la progettazione inclusiva e la sfida dell’inclusione è colta da tutto il team docente o da tutto il consiglio di classe – riprende il sottosegretario –, sappiamo quanto le nostre scuole siano inclusive e riteniamo sia doveroso dare loro strumenti per esserlo ancora di più. Crediamo fortemente che un team di docenti o un Consiglio di classe unito per l’inclusione possa davvero cambiare le cose e incidere sulla qualità della vita e sul futuro degli alunni con disabilità e di tutti coloro che sono in difficoltà. È una sfida sul piano etico, riguarda il lavoro di docenti e di dirigenti scolastici”.

 “Chi come me è nel mondo della scuola da sempre e ne ha attraversato diverse stagioni, sa bene quanto sia indispensabile che la presenza di ulteriori misure di sostegno, di altre risorse, di progettualità inclusive, metodologiche e didattiche, sia decisa dalla comunità scolastica, dai docenti e dai dirigenti, insieme alla famiglia e agli specialisti, privilegiando l’aspetto pedagogico. Questo è il grande risultato a cui volevamo arrivare per rinnovare ogni giorno il senso di fare scuola. Per questo abbiamo voluto sottolineare il concetto di ‘corresponsabilità educativa’: perché è sulla responsabilità che si fonda la potenza del ruolo degli educatori per cambiare il futuro” continua Salvatore Giuliano.

 “Con questo nuovo decreto la riforma diviene organica e sta a noi tutti, docenti e dirigenti, non perdere questa occasione, valorizzando il grande lavoro che le scuole, ogni giorno, fanno in questa direzione. L’inclusione si realizza nella comunità scolastica con il contributo di tutti, con la convinzione e la decisione di realizzare una scuola pienamente inclusiva. Affinché questo si realizzi è importante che le scuole non siano lasciate sole, perciò il correttivo al decreto legislativo 66/2017 prevede misure per accompagnarle e supportarle mettendo a disposizione molti strumenti” riprende.

 “Il profilo di funzionamento, le barriere, i facilitatori, il nuovo PEI secondo il modello bio-psico-sociale alla base dell’ICF, il concetto di misure di sostegno, il principio di corresponsabilità educativa, le nuove funzioni dei GIT, i vari gruppi per l’inclusione, le scuole polo e ogni altro aspetto tecnico del nuovo decreto saranno illustrati alle scuole attraverso le misure di accompagnamento già programmate e finanziate. Sono tutti strumenti per le scuole, perché possano realizzare in modo pieno ed efficace questo compito etico e pedagogico: una scuola giusta, equa, che possa realmente incidere sul futuro degli allievi” conclude il sottosegretario.

L’articolo Giuliano (M5S): decreto inclusione valorizza docenti sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

D’Onghia: docenti devono rimettersi in gioco per capire come e cosa insegnare alla luce dell’innovazione tecnologica

Commenti disabilitati su D’Onghia: docenti devono rimettersi in gioco per capire come e cosa insegnare alla luce dell’innovazione tecnologica

Messa a disposizione: il metodo più efficace per ottenere supplenze nelle scuole. Voglioinsegnare.it

Commenti disabilitati su Messa a disposizione: il metodo più efficace per ottenere supplenze nelle scuole. Voglioinsegnare.it

Concorso docenti Infanzia, Primaria e Secondaria, Concorso DSGA, Selezione personale estero, TFA Sostegno? I corsi on-line di CFIScuola!

Commenti disabilitati su Concorso docenti Infanzia, Primaria e Secondaria, Concorso DSGA, Selezione personale estero, TFA Sostegno? I corsi on-line di CFIScuola!

Uil: “no” ai nostalgici della 107 e “no” ad una scuola basate su regole di mercato

Commenti disabilitati su Uil: “no” ai nostalgici della 107 e “no” ad una scuola basate su regole di mercato

Latino da ola….. Lettera

Commenti disabilitati su Latino da ola….. Lettera

Malore all’asilo, muore bimba di due anni e mezzo

Commenti disabilitati su Malore all’asilo, muore bimba di due anni e mezzo

Concorso straordinario, cambia l’esame. Precari preoccupati di una prova non oggettiva. Quanto varranno i titoli?

Commenti disabilitati su Concorso straordinario, cambia l’esame. Precari preoccupati di una prova non oggettiva. Quanto varranno i titoli?

Concorso straordinario secondaria, prova scritta: ci saranno anche quesiti di lingua

Commenti disabilitati su Concorso straordinario secondaria, prova scritta: ci saranno anche quesiti di lingua

Ambienti didattici innovativi, Sasso (Lega): in Puglia circa due milioni di euro

Commenti disabilitati su Ambienti didattici innovativi, Sasso (Lega): in Puglia circa due milioni di euro

Graduatorie di istituto, punteggi saranno valutati da Ufficio Scolastico. Dati docenti inseriti in Anagrafe nazionale. Novità

Commenti disabilitati su Graduatorie di istituto, punteggi saranno valutati da Ufficio Scolastico. Dati docenti inseriti in Anagrafe nazionale. Novità

Ascani: “Investimento in educazione sia cornice dell’azione del governo e non solo priorità tra tante”

Commenti disabilitati su Ascani: “Investimento in educazione sia cornice dell’azione del governo e non solo priorità tra tante”

No ad una nuova riforma della scuola. Lettera

Commenti disabilitati su No ad una nuova riforma della scuola. Lettera

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti