Gissi (CISL): istruzione e Ricerca, serve assunzione di responsabilità del Governo

Le dimissioni annunciate dal ministro Fioramonti possono invece aprire una fase estremamente rischiosa, per ragioni diverse che andrebbero da tutti attentamente considerate. Il sistema ha più che mai bisogno di stabilità e governo efficace dei processi: l’amministrazione presenta invece troppi punti ancora scoperti a livello centrale e periferico, il che accentua squilibri e spinte centrifughe, di cui si alimentano anche le suggestioni di un esasperato regionalismo. Per istruzione e ricerca una fase di instabilità potrebbe tradursi in ulteriore marginalizzazione, con buona pace dei tanti impegni dichiarati a più riprese e in modo altisonante.

Ci sono accordi e intese che attendono di trovare piena e coerente attuazione, intese che vedono coinvolto non solo il ministro ma il Governo al massimo livello. Intese dalla cui attuazione dipende in larga misura anche la possibilità di un ordinato avvio del prossimo anno scolastico: i tempi in cui operare e agire sono questi, l’esperienza insegna che indecisioni e ritardi in questa fase si pagano a caro prezzo. Occorre evitare che ai tanti problemi della scuola si aggiungano adesso anche le incognite di una successione al
vertice, quando ci sarebbe bisogno di stabilità e continuità.

È invece quanto mai necessario che sia l’intero governo, e in prima persona il presidente del consiglio, ad assumersi la responsabilità di garantire a scuola, università e ricerca una guida all’altezza delle emergenze e della sfide.

L’articolo Gissi (CISL): istruzione e Ricerca, serve assunzione di responsabilità del Governo sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Scuola devastata da vandali. Il Sindaco: “Chi sa, parli; anche privatamente”

Commenti disabilitati su Scuola devastata da vandali. Il Sindaco: “Chi sa, parli; anche privatamente”

ATA: mansioni, stipendio, orario di lavoro per lavoratori pulizie assunti come collaboratori scolastici

Commenti disabilitati su ATA: mansioni, stipendio, orario di lavoro per lavoratori pulizie assunti come collaboratori scolastici

Libri di testo, gli insegnanti li leggono prima di approvarli? Donazzan: troppa approssimazione

Commenti disabilitati su Libri di testo, gli insegnanti li leggono prima di approvarli? Donazzan: troppa approssimazione

Continuano i webinar gratuiti sulla didattica a distanza – De Agostini Scuola

Commenti disabilitati su Continuano i webinar gratuiti sulla didattica a distanza – De Agostini Scuola

Verifica biometrica presenze, no dell’Università di Padova. Mozione approvata dalla RSU

Commenti disabilitati su Verifica biometrica presenze, no dell’Università di Padova. Mozione approvata dalla RSU

La salvaguardia delle acque in un concorso per studenti: salvare il mare dalla plastica e orientarsi alla blue economy

Commenti disabilitati su La salvaguardia delle acque in un concorso per studenti: salvare il mare dalla plastica e orientarsi alla blue economy

MiBACT, offerta formativa nazionale: proposte per docenti, attività educative scuole

Commenti disabilitati su MiBACT, offerta formativa nazionale: proposte per docenti, attività educative scuole

Sciopero generale venerdì 25 ottobre

Commenti disabilitati su Sciopero generale venerdì 25 ottobre

Inaugurazione anno accademico Corso di Laurea Magistrale interateneo in Filosofia: a Trieste oggi 6 novembre

Commenti disabilitati su Inaugurazione anno accademico Corso di Laurea Magistrale interateneo in Filosofia: a Trieste oggi 6 novembre

Lancio cestino a docente. Spunta altro video:” Scema vai a casa”

Commenti disabilitati su Lancio cestino a docente. Spunta altro video:” Scema vai a casa”

Promuoviamo la scuola: innovazione didattica ponte per il futuro. Convegno alla Camera oggi 25 ottobre

Commenti disabilitati su Promuoviamo la scuola: innovazione didattica ponte per il futuro. Convegno alla Camera oggi 25 ottobre

Pensioni dal 1° settembre 2020, 33.886 docenti e ATA. I dati per provincia, aggiunti Lecce e Lecco

Commenti disabilitati su Pensioni dal 1° settembre 2020, 33.886 docenti e ATA. I dati per provincia, aggiunti Lecce e Lecco

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti