Gissi (CISL), incontro 22 gennaio: priorità a concorsi e abilitazioni

È in gioco l’avvio del prossimo anno scolastico, se vogliamo che le emergenze comincino a trovare soluzione, e non si ripropongano invece in modo ancor più pesante, dobbiamo mettere mano da subito ad alcuni nodi rimasti in sospeso.

Poi si potranno – e si dovranno – anche affrontare altre questioni, ma intanto si facciano subito passi in avanti concreti sulle decisioni già prese, a partire dall’attuazione di quanto prevedono i verbali di conciliazione del 19 e 20 dicembre.

Quale sia la prima emergenza da affrontare ce lo dicono i numeri del precariato di quest’anno: siamo a 185.000 supplenti, dei quali quasi metà (90.000) su posti di sostegno. Un vero record, ma non si può certo esserne orgogliosi. D

a notare, poi, che ben 38.000 supplenze sono su posti vacanti, che potrebbero essere coperti con contratti a tempo indeterminato: un numero destinato quasi a raddoppiare l’anno prossimo, visto che oltre 33.000 docenti libereranno altrettante cattedre andando in pensione.

Da qui la necessità di sbloccare il più rapidamente possibile le procedure di reclutamento, frutto di intese che vanno onorate subito, senza perdere altro tempo. È vero che si tratta di soluzioni straordinarie e a carattere transitorio, quando sarebbe indispensabile definire un modello stabile di reclutamento per il quale la CISL Scuola ha messo a punto da tempo anche una sua proposta ben definita su cui confrontarsi anche in seguito: al momento le intese sottoscritte, anche se non pienamente rispondenti alla nostra idea di reclutamento, rappresentano un buon punto di mediazione fra posizioni diverse.

Si proceda allora sul percorso indicato in quelle intese, sfruttando ogni possibilità di miglioramento in fase attuativa.

Poi potremo parlare di tutto il resto, i temi non sono certamente pochi e di poco rilievo, a partire da un rinnovo del contratto che non voglia configurarsi come “ordinaria amministrazione”: ma il primo segnale che ci attendiamo è quello del massimo impegno per chiudere rapidamente e positivamente le partite ancora aperte su reclutamento e abilitazioni. Ulteriori ritardi non farebbero che aggravare una situazione già molto problematica per la nostra scuola e che potrebbe diventare drammatica.

L’articolo Gissi (CISL), incontro 22 gennaio: priorità a concorsi e abilitazioni sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Pittoni (Lega): precariato “cronico” è emergenza sociale

Commenti disabilitati su Pittoni (Lega): precariato “cronico” è emergenza sociale

Coronavirus, pubblicato Decreto nuove direttive: sì didattica a distanza, stop a gite fino al 15 marzo e certificati medici per rientrare a scuola. Scarica il PDF

Commenti disabilitati su Coronavirus, pubblicato Decreto nuove direttive: sì didattica a distanza, stop a gite fino al 15 marzo e certificati medici per rientrare a scuola. Scarica il PDF

Inglese per bambini: insegnare gli animali della fattoria giocando

Commenti disabilitati su Inglese per bambini: insegnare gli animali della fattoria giocando

Mobbing colleghi non esclude responsabilità gerarchica. Ma sono necessarie condotte ripetute nel tempo. Una sentenza

Commenti disabilitati su Mobbing colleghi non esclude responsabilità gerarchica. Ma sono necessarie condotte ripetute nel tempo. Una sentenza

Coronavirus, psicologa: docenti chiedono aiuto, con incertezza sale stress. 5 strategie per utilizzare ansia in modo efficace

Commenti disabilitati su Coronavirus, psicologa: docenti chiedono aiuto, con incertezza sale stress. 5 strategie per utilizzare ansia in modo efficace

Global Junior Challenge, Premio Tullio De Mauro alla scuola che innova e include. Domande entro il 30/10

Commenti disabilitati su Global Junior Challenge, Premio Tullio De Mauro alla scuola che innova e include. Domande entro il 30/10

Organici, modificati orari negli Istituti Professionali. Quali classi di concorso

Commenti disabilitati su Organici, modificati orari negli Istituti Professionali. Quali classi di concorso

Concorso ATA 24 mesi, domande dal 5 maggio al 3 giugno. I bandi regionali, aggiunti Toscana e Calabria

Commenti disabilitati su Concorso ATA 24 mesi, domande dal 5 maggio al 3 giugno. I bandi regionali, aggiunti Toscana e Calabria

Concorso scuola secondaria I e II grado, Bussetti conferma: entro fine dell’anno

Commenti disabilitati su Concorso scuola secondaria I e II grado, Bussetti conferma: entro fine dell’anno

La continuità didattica vale solo per alcuni docenti neoassunti 2019-20. Lettera

Commenti disabilitati su La continuità didattica vale solo per alcuni docenti neoassunti 2019-20. Lettera

Precariato, PSI: pochi i posti per le assunzioni e tentativo di dividere i precari

Commenti disabilitati su Precariato, PSI: pochi i posti per le assunzioni e tentativo di dividere i precari

Sindacati su assunzione precari e stipendi: se Conte non rispetterà accordo sarà sciopero generale. DIRETTA

Commenti disabilitati su Sindacati su assunzione precari e stipendi: se Conte non rispetterà accordo sarà sciopero generale. DIRETTA

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti