Geografia alla classe di concorso A21: le richieste dei docenti

All’incontro sono intervenuti il presidente ANDIS Paolino Marotta, che ha illustrato il decreto di revisione degli istituti professionali, e la docente Serena Maiorca dell’ANIEF, che ha parlato delle criticità della classe di concorso e delle possibili azioni che possono essere svolte dal sindacato. Il presidente dell’AIIG, prof. Riccardo Morri ha presentato le numerose azioni condotte dall’AIIG negli ultimi mesi nelle sedi istituzionali (MIUR e Parlamento) in difesa dei docenti della classe A21. Paola Pepe, responsabile AIIG per la scuola secondaria, ha illustrato l’attività storica dell’AIIG in difesa dell’insegnamento della geografia nelle scuole.

AIIG, ANDIS e ANIEF hanno dato luogo a un confronto aperto e approfondito sulle urgenze legate a un pieno riconoscimento della professionalità delle docenti e dei docenti di geografia negli istituti tecnici e negli istituti professionali, arrivati a Roma per partecipare all’incontro anche dall’Emilia Romagna, dalle Marche, dalla Puglia e dalla Sicilia, manifestando la necessità che il MIUR faccia definitiva chiarezza sulle zone di ombra, in particolare rispetto all’atipicità e per quanto concerne la distribuzione delle ore all’interno dell’asse storico-sociale.

Una chiarezza indispensabile per garantire alle docenti e ai docenti di geografia pari dignità e pari opportunità nell’accesso all’insegnamento, bilanciando il deficit di rappresentanza all’interno dei Collegi dei Docenti in ragione di una minore numerosità delle abilitate e degli abilitati nella classe di concorso A21 rispetto ad altre classi di concorso.

La tutela dell’insegnamento della geografia e il raggiungimento degli obiettivi di conoscenza e di competenze presenti nelle linee guida nazionali delle scuole di ogni ordine e grado passa per il pieno riconoscimento e la salvaguardia della dignità e della professionalità delle docenti e dei docenti con una preparazione specifica in didattica della geografia.

Al termine dell’incontro sono emerse con chiarezza le seguenti necessità:

  • l’emissione di una nota da parte dei competenti uffici del MIUR con indicazioni chiare per i dirigenti scolastici su come operare nell’assegnazione della geografia negli istituti professionali
  • un’azione di sorveglianza e di monitoraggio più stringente ed efficade da parte degli Uffici Scolastici Regionali e Provinciali sull’assegnazione delle ore di geografia alla classe A21, disinnescando così anche l’insorgere di situazioni conflittuali
  • pieno riconoscimento della geografia nei quadri orari, con un rilievo coerente con quanto richiedono le competenze in uscita dei percorsi tecnici e professionali
  • arginare già nella prossima definizione degli organici di fatto, fatti salvi naturalmente i diritti di sovrannumerari e “perdenti posto”, l’assegnazione di geografia negli istituti tecnici a docenti di scienze: i nuovi requisiti necessari per l’abilitazione nella classe A50 scienze non prevedono infatti conoscenze geografiche, producendo un danno alla preparazione delle/degli studenti.

L’AIIG è certa che solo un fraintendimento può portare a leggere e rappresentare questa più che legittime istanze come una banale tentativo di sottrazione di ore ai danni di docenti di altre classi di concorso: nel corso dell’incontro ha suscitato viva preoccupazione il tono della comunicazione del 29 maggio della FLC CGIL, che nel presentare i nuovi istituti professionali lasciava intendere che l’introduzione di geografia avrebbe causato la riduzione forzata della storia, introducendo un elemento di divisione tra docenti di serie A e docenti di serie B, non riconoscendo di fatto a una componente seppure minoritaria pari dignità di rappresentanza e uguale legittimazione al contributo della geografia agli insegnamenti dell’asse storico-sociale.

L’AIIG ha preso, anche di recente, immediatamente e pubblicamente posizione a difesa di docenti di altre classi di concorso, e tornerà a farlo, ogni qual volta la libertà e la qualità dell’insegnamento verranno messe in discussione o depotenziate. Esattamente come sempre più numerose/i, a scuola e in università, sono docenti di altre materie a evidenziare le difficoltà che incontrano nella propria attività di insegnamento nel rapportarsi con studenti prive/i di adeguate conoscenze e di capacità critiche acquisite in ambito geografico.

L’incontro testimonia una volta di più la disposizione inclusiva e la natura dialogante dell’AIIG, è l’inizio di un percorso che ha portato a confrontarsi in maniera costruttiva con ANDIS e con ANIEF e che ci si augura possa presto allargarsi ad altri soggetti del mondo dell’associazionismo e delle rappresentanze sindacali.

L’articolo Geografia alla classe di concorso A21: le richieste dei docenti sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Bando sussidi scolastici Fondo ex Ipost, domande entro il 23 dicembre

Commenti disabilitati su Bando sussidi scolastici Fondo ex Ipost, domande entro il 23 dicembre

Sospensione docente a Palermo, Grillo (Possibile): sanzione “illegittima e censoria”

Commenti disabilitati su Sospensione docente a Palermo, Grillo (Possibile): sanzione “illegittima e censoria”

Dirigente scolastico, quali competenze nelle sanzioni disciplinari? Tra normativa e sentenze

Commenti disabilitati su Dirigente scolastico, quali competenze nelle sanzioni disciplinari? Tra normativa e sentenze

Didattica a distanza, altri 5 mln di euro PON per acquisto pc in CPIA, sezioni carcerarie, scuole in ospedale

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, altri 5 mln di euro PON per acquisto pc in CPIA, sezioni carcerarie, scuole in ospedale

Concorso studenti “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”, iscrizioni scuole prorogate al 20 gennaio

Commenti disabilitati su Concorso studenti “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”, iscrizioni scuole prorogate al 20 gennaio

Concorso – corso FIT: promesso per la primavera 2018. Quanti posti? Retribuzione 400 euro inaccettabile. Oggi diretta streaming dalle 17.30

Commenti disabilitati su Concorso – corso FIT: promesso per la primavera 2018. Quanti posti? Retribuzione 400 euro inaccettabile. Oggi diretta streaming dalle 17.30

Assunzioni, Malpezzi (PD): cosa ci sta a fare Bussetti se non riesce a impedire taglio 5.000 posti?

Commenti disabilitati su Assunzioni, Malpezzi (PD): cosa ci sta a fare Bussetti se non riesce a impedire taglio 5.000 posti?

Concorso “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo, l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”: scadenza 31 gennaio

Commenti disabilitati su Concorso “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo, l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”: scadenza 31 gennaio

Alunni non hanno pc e internet per lezioni online: arrivano i compiti a domicilio

Commenti disabilitati su Alunni non hanno pc e internet per lezioni online: arrivano i compiti a domicilio

Andava in piscina invece che a scuola, arrestato dalla Guardia di Finanza

Commenti disabilitati su Andava in piscina invece che a scuola, arrestato dalla Guardia di Finanza

Al Ministro Azzolina: perché tanta fretta di far sapere le modalità degli esami? Lettera

Commenti disabilitati su Al Ministro Azzolina: perché tanta fretta di far sapere le modalità degli esami? Lettera

Maturità 2020, altro che esame ‘facilitato’: per 1 studente su 2 maxi orale più complicato del previsto

Commenti disabilitati su Maturità 2020, altro che esame ‘facilitato’: per 1 studente su 2 maxi orale più complicato del previsto

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti