G7 Lavoro, i ministri: impegno per deboli e giovani, nessuno resti indietro

Nella dichiarazione finale, i ministri di Italia, Germania, Francia, Giappone, Gran Bretagna e Usa concordano sulla necessità di “promuovere i benefici dell’innovazione tra i gruppi sociali più esposti alla perdita di un impiego e a coloro che affrontano ostacoli nell’accesso a nuove opportunità di lavoro”

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti