G Suite for Education: Google Classroom, strumento utile per la didattica

Nell’articolo precedente ho parlato di Google Documenti. Oggi parliamo di Google Classroom.

I due applicativi possono tranquillamente interagire tra loro. I lavori fatti con Google Doc possono essere inseriti in Classroom con modalità di condivisione interessanti.

Che cosa è Google Classroom?

Classroom è un servizio gratuito che Google offre alle scuole, le organizzazioni non profit e chiunque possieda un account Google. Come per Google Documenti, anche Classroom, se facente parte della Console G Suite di un dominio scolastico, diventa un valido strumento di condivisione e comunicazione dei docenti con i propri allievi.

“Google Classroom consente di ottimizzare i compiti, rafforzare la collaborazione e agevolare la comunicazione, per rendere l’insegnamento più produttivo e significativo. I docenti possono creare corsi, distribuire compiti, inviare feedback e tenere tutto sotto controllo, in un unico posto. Classroom inoltre si integra perfettamente con altri prodotti Google, come Documenti Google e Drive.

Le scuole e le organizzazioni non profit possono utilizzare Classroom come servizio principale di G Suite for Education e G Suite per il non profit, entrambi gratuiti. Anche le persone che dispongono di un Account Google personale possono utilizzare Classroom gratuitamente. Per le organizzazioni, Classroom è un servizio aggiuntivo parte dei prodotti G Suite, come G Suite Enterprise o G Suite Business”.(da https://support.google.com/edu/classroom/answer/6020279?hl=it)

Come funziona

Classroom è una classe virtuale, dove i docenti possono creare un corso o una classe che rappresenta una vera classe con i nomi degli studenti (bambini, ragazzi o adulti che siano) e invitarli a partecipare, come anche invitare i colleghi a far parte della stessa classe.

Con Classroom si possono condividere informazioni, distribuire compiti, domande e risorse, organizzare il proprio lavoro. Tutto in un unico posto, accessibile ad insegnanti e alunni con risparmio di tempo e carta. Gli alunni possono ricevere la consegna delle attività comodamente a casa, come anche svolgere i compiti, consegnarli rispettando le scadenze e ricevere la restituzione del lavoro, corretto. Volendo, anche il voto.

Spazi e tempi completamente gestiti.

Se si vuole, questo modo di sperimentare una classe virtuale può partire già dalla scuola primaria, dove i ragazzi imparano ad utilizzare anche strumenti digitali e piattaforme, gestiti dagli adulti.

Per far parte di una classe o di un corso è necessario avere un account gmail.

Per gli adulti nessun problema, per i minorenni, volendo attivare un percorso simile a scuola, è necessaria una doppia autorizzazione: la prima nella quale i genitori autorizzino l’apertura dell’account, la seconda dove i genitori si prendano la responsabilità dell’ account e la vigilanza del minore mentre lo utilizza. Dopo questa serie di passaggi si può partire. Chi lo ha provato è pronto a continuare e racconta di una realtà molto versatile e utile, dove i ragazzi non fanno fatica ad utilizzarlo e acquisiscono competenze legate all’utilizzo delle nuove tecnologie e dell’autonomia organizzativa.

Comunicazione migliorata.

Oltre ad inviare annunci e creare compiti per gli studenti, i docenti possono avviare dibattiti live on line in classe con relativi feedback.

Condivisione e collaborazione

Gli allievi, in classe e a casa possono condividere risorse, interagire, collaborare con i compagni e con gli insegnanti sia con lo stream del corso che tramite mail.

Gli insegnanti hanno la possibilità di visualizzare con facilità i lavori dei ragazzi, controllare le consegne con relativa cronologia e inviare feedback con consigli, modifiche o correzioni.

Classroom funziona ottimamente con Documenti Google, Calendar, Gmail, Drive e Moduli.

Nei prossimi articoli ci occuperemo degli altri applicativi.

Classroom è gratuito per le scuole, per le organizzazioni non profit e per i privati, non contiene annunci e non utilizza mai i tuoi contenuti o i dati degli studenti a scopi pubblicitari”. (Google support)

Quali dispositivi e browser supporta

Qualsiasi browser, da pc.

E’ disponibile anche per i dispositivi mobili Android e Apple® iOS®.

Con Google Classroom il modello Flipped Classroom (la classe capovolta o rovesciata) è facile da utilizzare con una modifica nella struttura della lezione. Viene ribaltato(rovesciato) il sistema tradizionale di lezione dove il docente spiega e il ragazzo dedica lo studio individuale a casa per poi passare all’interrogazione in classe. Docente e allievo possono dedicare più tempo in classe alla discussione, alla conversazione e alla risoluzione di problemi perchè l’approfondimento dell’argomento (che il docente ha fornito su Classroom) da parte dell’allievo, è avvenuto “prima”, attraverso video-lezioni, dispense ecc…, anche on demand, sempre visibili per il ragazzo che vuole rinforzare i contenuti appresi o che sta apprendendo. Il docente, in questo caso, non veicola solo contenuti, ma diventa colui che guida, sollecita e sostiene lo studente nei lavori di gruppo e nelle attività tra pari (peer learning, peer to peer). Modalità interessanti e utili in un nuovo modo di vedere la lezione.

Di semplice utilizzo, dinamico e versatile, Google Classroom può diventare una scoperta che chi abbia voglia di provarlo…..

Come si accede a Classroom.

https://support.google.com/edu/classroom/answer/6072460?co=GENIE.Platform%3DDesktop&hl=it

L’articolo G Suite for Education: Google Classroom, strumento utile per la didattica sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Concorso ATA stop appalti di pulizie, distribuzione per regione dei posti

Commenti disabilitati su Concorso ATA stop appalti di pulizie, distribuzione per regione dei posti

La scuola al tempo del coronavirus. Lettera

Commenti disabilitati su La scuola al tempo del coronavirus. Lettera

Regionalizzazione, Cisl: ottima notizia se scuola è fuori

Commenti disabilitati su Regionalizzazione, Cisl: ottima notizia se scuola è fuori

Fioramonti: patto scuole-industrie e programmi attenti all’amibente

Commenti disabilitati su Fioramonti: patto scuole-industrie e programmi attenti all’amibente

Cittadinanza e costituzione, sarà assegnata a docenti di diritto? Malpezzi, non saranno ore in più

Commenti disabilitati su Cittadinanza e costituzione, sarà assegnata a docenti di diritto? Malpezzi, non saranno ore in più

Concorso docenti straordinario e ordinario, partiranno contemporaneamente in autunno. A dirlo la Senatrice Granato

Commenti disabilitati su Concorso docenti straordinario e ordinario, partiranno contemporaneamente in autunno. A dirlo la Senatrice Granato

Task force, a settembre 15% organico in più. Pittoni (Lega): governo boccia con Dl scuola

Commenti disabilitati su Task force, a settembre 15% organico in più. Pittoni (Lega): governo boccia con Dl scuola

Graduatorie di istituto, M5S: pronti ad aggiornarle, le condizioni

Commenti disabilitati su Graduatorie di istituto, M5S: pronti ad aggiornarle, le condizioni

TFA sostegno V ciclo: FAQ su requisiti di accesso, 24 CFU, ITP

Commenti disabilitati su TFA sostegno V ciclo: FAQ su requisiti di accesso, 24 CFU, ITP

Docenti tre anni servizio, Bucalo (FdI): prova concorso non deve essere selettiva

Commenti disabilitati su Docenti tre anni servizio, Bucalo (FdI): prova concorso non deve essere selettiva

Assunzione lavoratori pulizie, le graduatorie. Reclamo entro cinque giorni. Aggiornato Trieste

Commenti disabilitati su Assunzione lavoratori pulizie, le graduatorie. Reclamo entro cinque giorni. Aggiornato Trieste

Concorsi Docenti Secondaria e Infanzia e Primaria, preparati on-line con CFIscuola!

Commenti disabilitati su Concorsi Docenti Secondaria e Infanzia e Primaria, preparati on-line con CFIscuola!

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti