Fotografata per la prima volta una “culla” di stelle nella Nebulosa di Orione

Fotografato per la prima volta un lungo filamento di gas dal quale nascono nuove stelle. La culla di astri si trova nella Nebulosa di Orione, distante 1.200 anni luce. L’immagine è stata pubblicata sull’Astrophysical Journal dagli astronomi guidati da Rachel Friesen, dell’università canadese di Toronto.

Il filamento di gas si estende per 50 anni luce ed è stato fotografato dal radiotelescopio Green Bank nella Virginia Occidentale. L’immagine mostra le molecole di ammoniaca nel filamento che sono la spia del processo di formazione di nuove stelle. “Ancora non comprendiamo nel dettaglio come le grandi e dense nubi di gas nella nostra galassia collassino per formare le stelle”, ha rilevato Friesen. Tuttavia, ha aggiunto, l’ammoniaca è un ottima spia di questo meccanismo e mettere a punto grandi mappe di ammoniaca permetterà agli astronomi di seguire i movimenti e la temperatura del gas più denso.

“Ciò è fondamentale – ha proseguito – per valutare se le nubi di gas e i filamenti siano stabili o stiano collassando per formare nuove stelle”. L’immagine è stata ottenuta nell’ambito della Green Bank Ammonia Survey (Gas), un progetto che ha avuto come obiettivo quello di ottenere una mappa delle principali regioni dove si stanno formando le stelle nella Cintura di Gould, un anello di giovani astri e nubi di gas che attraversa molte costellazioni, tra cui Orione, il Toro, Perseo; l’Ofiuco.

Foto interna dal profilo di Rachel Friesen dell’Università di Toronto

L’articolo Fotografata per la prima volta una “culla” di stelle nella Nebulosa di Orione proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Terremoto Centro Italia, Ingv: “Ecco perché ci sono due magnitudo”

Commenti disabilitati su Terremoto Centro Italia, Ingv: “Ecco perché ci sono due magnitudo”

ExoMars, Esa in cerca di Schiaparelli: il racconto dello schianto e gli esperimenti perduti. La scienziata: “Ci riproveremo”

Commenti disabilitati su ExoMars, Esa in cerca di Schiaparelli: il racconto dello schianto e gli esperimenti perduti. La scienziata: “Ci riproveremo”

David Attenborough, nuova specie di libellula fossilizzata dedicata al naturalista britannico

Commenti disabilitati su David Attenborough, nuova specie di libellula fossilizzata dedicata al naturalista britannico

Eclissi totale del Sole, il 21 agosto il disco nero incanterà gli Usa: come seguire l’evento astronomico dell’anno

Commenti disabilitati su Eclissi totale del Sole, il 21 agosto il disco nero incanterà gli Usa: come seguire l’evento astronomico dell’anno

L’ultima missione della sonda Cassini: tuffarsi negli anelli di Saturno

Commenti disabilitati su L’ultima missione della sonda Cassini: tuffarsi negli anelli di Saturno

‘Meno Consumi, Più Legumi’, difendiamo i nostri alimenti dal mercato del ribasso

Commenti disabilitati su ‘Meno Consumi, Più Legumi’, difendiamo i nostri alimenti dal mercato del ribasso

Malattia di Crohn, nuovo trattamento con cellule staminali ideato da italiani

Commenti disabilitati su Malattia di Crohn, nuovo trattamento con cellule staminali ideato da italiani

Da bottiglie e sacchetti di plastica il “carburante” del futuro grazie a un processo chimico

Commenti disabilitati su Da bottiglie e sacchetti di plastica il “carburante” del futuro grazie a un processo chimico

Ponte sullo Stretto, il sismologo: “Uno dei punti più cruciali. E ci potrebbero essere faglie che non conosciamo”

Commenti disabilitati su Ponte sullo Stretto, il sismologo: “Uno dei punti più cruciali. E ci potrebbero essere faglie che non conosciamo”

Vaccini, il medico radiato Roberto Gava: “Non li rifiuto, ma sono perplesso dalla vaccinazione indiscriminata di massa”

Commenti disabilitati su Vaccini, il medico radiato Roberto Gava: “Non li rifiuto, ma sono perplesso dalla vaccinazione indiscriminata di massa”

Trapianto midollo, “azzerata mortalità bambini con immunodeficienze primitive” grazie a nuova sperimentazione salvavita

Commenti disabilitati su Trapianto midollo, “azzerata mortalità bambini con immunodeficienze primitive” grazie a nuova sperimentazione salvavita

Ivrea, educatori in piazza. La metà perderà il lavoro

Commenti disabilitati su Ivrea, educatori in piazza. La metà perderà il lavoro

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti