Feliciometro, docenti inventano strumento per misurare la felicità in classe

Hanno preso un cartellone, lo hanno appeso nell’atrio principale della scuola; hanno disegnato sopra faccine con quattro espressioni; hanno posto sotto delle bottiglie all’interno delle quali i bambini devono inserire i loro voti. Come racconta il Sole 24 Ore, per aiutare i bambini a capire e riconoscere lo stato d’animo, viene distribuito loro un questionario formulato alla loro portata.

I maestri hanno ricordato che è proprio la scienza a ricordare con molte ricerche quanto migliori il rendimento quando si lavora in un ambiente confortevole. Poiché la scuola nella quale insegnano è diventata, a loro dire, fra le prime ad essere molto attenta ai temi dell’accoglienza e dell’inclusione, non potevano che agire in questa direzione.

Il diritto alla felicità è addirittura contemplato nella costituzione americana. Felicità e serenità, infatti, sono i sentimenti che predispongono meglio all’apprendimento, al restare nel luogo in ci si trova, al sentirsi a proprio agio. I docenti hanno pensato di rendere materiale questo principio, usando  gli strumenti tipici della scuola e il linguaggio più adatto ai bambini.

Il feliciometro favorisce gli apprendimenti, perché è in grado anche di motivare i ragazzini alla partecipazione a scuola ed è in grado – come raccontano sempre i docenti al quotidiano finanziario – di favorire gli apprendimenti “reali”, quelli indelebili che rimangono oltre la verifica, la scheda o il voto. Da molti anni bambini con storie e provenienze disparate trovano in quella scuola un ambiente accogliente e sensibile ai loro vissuti e trascorsi.

Per spiegare meglio il progetto ai bambini, i è stato realizzato un video. Sono infatti convinti che le emozioni dei più piccoli vengono spesso in superficie e basta saperle interpretare: una risata soffocata, un sorriso, un volto crucciato.  “L’obiettivo – raccontano ancora i docenti – non è solamente capire quanto i ragazzi stiano bene a scuola, in relazione alle diverse e complesse variabili in gioco, ma anche quello di riflettere, progettare ed intervenire sugli aspetti che possono essere modificati direttamente da noi, insegnanti e alunni“. La felicità delle bambine e dei bambini è “un aspetto che ci sta davvero a cuore. Insomma – concludono – la nostra è una scuola al servizio della felicità!”.

L’articolo Feliciometro, docenti inventano strumento per misurare la felicità in classe sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Maturità 2019, Colloquio: in quali giorni Commissione prepara materiali buste

Commenti disabilitati su Maturità 2019, Colloquio: in quali giorni Commissione prepara materiali buste

Università Bologna non attiva V ciclo Tfa Sostegno, GISS: sanare emergenza educativa

Commenti disabilitati su Università Bologna non attiva V ciclo Tfa Sostegno, GISS: sanare emergenza educativa

Nessuna sanatoria per docenti terza fascia, solo atto dovuto. Lettera

Commenti disabilitati su Nessuna sanatoria per docenti terza fascia, solo atto dovuto. Lettera

Docenti con 36 mesi di servizio, sindacati hanno raggiunto proposta unitaria

Commenti disabilitati su Docenti con 36 mesi di servizio, sindacati hanno raggiunto proposta unitaria

Gissi (CISL): in piazza con don Ciotti il 10 gennaio per “Foggia libera Foggia”

Commenti disabilitati su Gissi (CISL): in piazza con don Ciotti il 10 gennaio per “Foggia libera Foggia”

Seminario Erasmus+ “Exploring the wonders of science and nature (ECEC)”, Finlandia 29/09 – 2/10

Commenti disabilitati su Seminario Erasmus+ “Exploring the wonders of science and nature (ECEC)”, Finlandia 29/09 – 2/10

Camera: sì a vaccinazione docenti, dirigenti ed ATA non vaccinati

Commenti disabilitati su Camera: sì a vaccinazione docenti, dirigenti ed ATA non vaccinati

Frate (M5S): percorso straordinario per 2.000 diplomati magistrale aggiornato

Commenti disabilitati su Frate (M5S): percorso straordinario per 2.000 diplomati magistrale aggiornato

Concorso straordinario secondaria: procedura ruolo e abilitazione. Differenza requisiti

Commenti disabilitati su Concorso straordinario secondaria: procedura ruolo e abilitazione. Differenza requisiti

Commissione esame secondaria I grado: dubbi su partecipazione del docente di religione cattolica

Commenti disabilitati su Commissione esame secondaria I grado: dubbi su partecipazione del docente di religione cattolica

Mobilità, esiti il 24 giugno: dove controllare. Il vincolo triennale

Commenti disabilitati su Mobilità, esiti il 24 giugno: dove controllare. Il vincolo triennale

Candreva vuole pagare la mensa scolastica alla bimba di Minerbe

Commenti disabilitati su Candreva vuole pagare la mensa scolastica alla bimba di Minerbe

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti