Fede ventiquattro ore su ventiquattro

La fede deve essere attiva ventiquattro ore su ventiquattro in noi e attraverso di noi, altrimenti periamo.

ALCOLISTI ANONIMI, pag. 16

Le fondamenta della mia spiritualità e della mia sobrietà poggiano sulla fede in un Potere Superiore, ventiquattro ore al giorno. Devo tenerla sempre presente in me e affi­darmi a Dio, così come posso concepirLo io, nello svol­gere tutte le mie attività quotidiane. Per me è davvero confortante la consapevolezza che Dio opera in ognuno di noi e attraverso noi tutti. Nei momenti di pausa nel corso della giornata, richiamo alla mente dei particolari esempi concreti della presenza di Dio? Sono meraviglia­to e sollevato dal numero di volte in cui la Sua presenza salta all’occhio? Mi sento pieno di gratitudine per la pre­senza di Dio nella mia vita e nel mio recupero. Senza questa forza onnipotente che si manifesta in tutte le mie attività, cadrei di nuovo negli abissi della mia malattia e morirei.

Leggi Tutto

Fonte Riflessioni – Alcolisti Anonimi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti