Fede ventiquattro ore su ventiquattro

La fede deve essere attiva ventiquattro ore su ventiquattro in noi e attraverso di noi, altrimenti periamo.

ALCOLISTI ANONIMI, pag. 16

Le fondamenta della mia spiritualità e della mia sobrietà poggiano sulla fede in un Potere Superiore, ventiquattro ore al giorno. Devo tenerla sempre presente in me e affi­darmi a Dio, così come posso concepirLo io, nello svol­gere tutte le mie attività quotidiane. Per me è davvero confortante la consapevolezza che Dio opera in ognuno di noi e attraverso noi tutti. Nei momenti di pausa nel corso della giornata, richiamo alla mente dei particolari esempi concreti della presenza di Dio? Sono meraviglia­to e sollevato dal numero di volte in cui la Sua presenza salta all’occhio? Mi sento pieno di gratitudine per la pre­senza di Dio nella mia vita e nel mio recupero. Senza questa forza onnipotente che si manifesta in tutte le mie attività, cadrei di nuovo negli abissi della mia malattia e morirei.

Leggi Tutto

Fonte Riflessioni – Alcolisti Anonimi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

daniela

Related Posts

Individuare la paura…

Commenti disabilitati su Individuare la paura…

Viverla

Commenti disabilitati su Viverla

L’ultima promessa

Commenti disabilitati su L’ultima promessa

Lascia andare e lascia fare a Dio

Commenti disabilitati su Lascia andare e lascia fare a Dio

Superbia

Commenti disabilitati su Superbia

Comincia da dove sei

Commenti disabilitati su Comincia da dove sei

Disciplina giornaliera

Commenti disabilitati su Disciplina giornaliera

Un nuovo stato di consapevolezza

Commenti disabilitati su Un nuovo stato di consapevolezza

Liberarci dalla paura

Commenti disabilitati su Liberarci dalla paura

Toccare il fondo

Commenti disabilitati su Toccare il fondo

L’unico requisito…

Commenti disabilitati su L’unico requisito…

Anonimi doni di bontà

Commenti disabilitati su Anonimi doni di bontà

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti