Esenzione ticket farmaci e visite: ecco quando è possibile

Spese sanitarie 2019

Gentile redazione 

Ho 59 anni e sono disoccupato da novembre 2014 ed iscritto al centro per l’impiego. 
Non avendo reddito ed avendo attualmente  un c/c con poche centinaia di euro (anno scorso giacenza media sotto i 2000 euro), posso ottenere l’esenzione dal ticket ?
Se la risposta è  affermativa, per quali prestazioni  ( visite, terapie, farmaci) ?
Non potendo sostenermi autonomamente, vivo a casa, in affitto, di mia madre , 87 anni  ( pensione lorda di circa 10mila euro l’anno ) e mio fratello, impiegato bancario. 
A 59 anni mica posso chiedere i soldi per le visite o le terapie ai miei familiari, quando già mi passano da mangiare ed un letto per dormire! 
In attesa di risposta, vi porgo cordiali saluti 

Esenzione ticket sanitario

Il pagamento del ticket sanitario consente a tutti i cittadini di avere accesso alle cure con il Servizio Sanitario Regionale e allo stesso tempo evita che i servizi sanitari non necessari siano erogati.

C’è la possibilità di essere esentati dal pagamento del ticket in diversi casi, ovvero

  • Per reddito
  • Per malattie croniche
  • Per malattie rare
  • Per invalidità
  • Per cecità e sordità

Se si vuole fruire dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per reddito questo è possibile per i cittadini che rientrano nelle seguenti categorie:

  • cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore a 65, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (CODICE E01);
  • cittadini disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E02);
  • titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico (CODICE E03);
  • titolari di pensioni al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Solitamente chi rientra in una esenzione è già inserito nell’elenco consultabile. Ma se si ritiene di essere in possesso dei requisiti per esercitare il diritto di esenzione  ci si deve rivolgere alla propria ASL di appartenenza per chiedere l’inserimento.

In risposta al quesito

Essendo disoccupato potrebbe rientrare nell’esenzione ticket per reddito ma solo se il nucleo familiare cui appartiene è formato solo da lei.

Per nucleo familiare si intende quello rilevante a fini fiscali (e non anagrafici) ed è costituito dall’interessato, dal coniuge non legalmente separato e dagli altri familiari a carico.

Se, quindi, lei appartiene al nucleo familiare di sua madre o suo fratello deve sommare anche i loro redditi ai fini dell’esenzione.

L’esenzione permette di accedere gratuitamente a visite specialistiche, terapie e permette l’acquisto dei farmaci senza il pagamento del ticket sanitario.

L’articolo Esenzione ticket farmaci e visite: ecco quando è possibile sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Decreto scuola, Ascani: ecco alcuni dei miglioramenti sostanziali apportati al testo iniziale

Commenti disabilitati su Decreto scuola, Ascani: ecco alcuni dei miglioramenti sostanziali apportati al testo iniziale

Rinnovo del contratto e previsti aumenti stipendiali offendono definitivamente i docenti

Commenti disabilitati su Rinnovo del contratto e previsti aumenti stipendiali offendono definitivamente i docenti

Coronavirus, assenze docenti, ATA e studenti non si recuperano. Nota

Commenti disabilitati su Coronavirus, assenze docenti, ATA e studenti non si recuperano. Nota

ATA, Cobas: assumere tutti i dipendenti delle ditte e almeno altri 15.000 lavoratori delle graduatorie

Commenti disabilitati su ATA, Cobas: assumere tutti i dipendenti delle ditte e almeno altri 15.000 lavoratori delle graduatorie

Presenza a scuola dopo il termine delle lezioni: ecco quando non è possibile obbligare i docenti

Commenti disabilitati su Presenza a scuola dopo il termine delle lezioni: ecco quando non è possibile obbligare i docenti

Didattica a distanza, la maestra Caterina: a giugno il mio sarà il voto della vicinanza

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, la maestra Caterina: a giugno il mio sarà il voto della vicinanza

Lo Svuota Graduatorie: una proposta in 4 mosse

Commenti disabilitati su Lo Svuota Graduatorie: una proposta in 4 mosse

Azzolina: ambiente al centro di ed. civica. Anticipazioni su Linee Guida

Commenti disabilitati su Azzolina: ambiente al centro di ed. civica. Anticipazioni su Linee Guida

Mobilità docenti, Cisl: tanti docenti rientrano in Sicilia, ma si può fare di più

Commenti disabilitati su Mobilità docenti, Cisl: tanti docenti rientrano in Sicilia, ma si può fare di più

Fioramonti in audizione: stipendi europei a docenti, aumenti ad amministrativi. E’ questione di orgoglio nazionale

Commenti disabilitati su Fioramonti in audizione: stipendi europei a docenti, aumenti ad amministrativi. E’ questione di orgoglio nazionale

Coronavirus, liceali preparano soluzione igienizzante per la scuola. Lettera

Commenti disabilitati su Coronavirus, liceali preparano soluzione igienizzante per la scuola. Lettera

Pubblicati i dati sugli studenti con cittadinanza non italiana nell’a.s. 2017/2018

Commenti disabilitati su Pubblicati i dati sugli studenti con cittadinanza non italiana nell’a.s. 2017/2018

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti