Esame di stato I grado, prova Invalsi: si potranno dividere classi in gruppi e si potranno usare i tablet. Tutte le istruzioni

Prove INVALSI 2018, ecco le date: esordisce inglese. Prove su PC, per primaria cartacea

Parliamo in questa scheda delle modalità organizzative che le scuole devono porre in essere, per un regolare svolgimento della Prova alla luce delle novità introdotte dal Decreto legislativo n. 62/2017, sintetizzando in premessa alcune importanti informazioni relative a: discipline coinvolte, tempistica, informazioni fornite dalle scuole in fase di iscrizione alla Prova.

PREMESSA

Discipline coinvolte e modalità di svolgimento

La Prova è stata novellata riguardo sia alle discipline coinvolte che alle modalità di svolgimento. Le discipline interessate sono Italiano, Matematica ed Inglese.

La Prova si svolge al computer interamente on line.

Tempistica

Le classi non campione sostengono la Prova in un arco di giorni, indicati dall’INVALSI, tra il 4 e il 21 aprile 2018.

Le classi campione, invece, svolgono la prova in una data precisa che sarà indicata dall’Istituto medesimo.

Informazioni fornite dalle scuole in fase di iscrizione

Le scuole hanno avuto tempo per iscriversi sino al 31 ottobre 2017, indicando, tra le altre cose:

  • la presenza di aule informatiche per ogni edificio scolastico con l’indicazione per ciascuna di esse del numero di computer funzionanti, collegati a internet e disponibili per gli studenti;
  • l’eventuale articolazione della scuola su più edifici scolastici.

Le indicazioni suddette sono necessarie al regolare svolgimento della Prova e al superamento di eventuali criticità, riguardanti il collegamento e le postazioni internet, non rare in diverse nostre istituzioni scolastiche. Abbiamo posto il problema in “Prove invalsi svolte al computer, cosa dovranno fare le scuole prive di attrezzature adeguate?

ORGANIZZAZIONE DELLO SVOLGIMENTO DELLE PROVE

La nota n. 1865 del 10 ottobre 2017 fornisce apposite indicazioni riguardanti l’organizzazione della Prova.

Le novità introdotte, leggiamo nella nota, richiedono che le scuole “adottino tempestivamente le opportune soluzioni e modalità organizzative per renderla possibile.”

E’ cura delle scuole, dunque, organizzarsi in modo che connessione e computer siano funzionanti e funzionali allo svolgimento della Prova.

Caratteristiche tecniche di computer e connessione

I computer da utilizzare non devono avere caratteristiche tecniche particolarmente avanzate. Non sono nemmeno richiesti particolari software.

Condizione essenziale per il corretto svolgimento della Prova è, invece, la disponibilità di una buona connessione Internet.

Sessioni di svolgimento della prova

Le nuove modalità di somministrazione fanno venir meno il principio della contemporaneità dello svolgimento della Prova.

Ciascuna scuola, infatti, può prevedere un adeguato numero di sessioni di svolgimento della rilevazione nazionale.

Il numero di sessioni dipenderà dal numero di computer disponibili e collegati a Internet e dalle esigenze organizzative della scuola medesima.

Ciascuna sessione può coinvolgere una o più classi contemporaneamente o anche parte di una classe.

E’, dunque, possibile dividere la classe in gruppi (nella nota non si specifica in quante “parti” può essere suddivisa una stessa classe) e far svolgere la prova in sessioni diverse. In tal modo, anche in quelle scuole, in cui la dotazione riguardante i computer e la connessione Internet non siano delle migliori, sarà possibile svolgere la Prova al PC.

Le sessioni dedicate alla Prova si svolgono in un arco di tempo, di norma, tra cinque e quindici giorni.

Sarà l’Invalsi a comunicare alle scuole il periodo di somministrazione della Prova, in base alle loro caratteristiche (numero di alunni, dotazioni tecniche … ).

Le scuole, comunque, potranno modificare il predetto periodo, scegliendo tra le diverse alternative possibili proposte a ciascuna di esse all’interno dell’area riservata sul sito dell’Invalsi.

Utilizzo di Tablet

La prova può essere svolta non solo al computer ma anche tramite l’utilizzo di Tablet.

La predetta indicazione, non presente nel decreto legislativo n. 62/2017, è stata fornita con la nota del 10 ottobre, specificatamente, nel paragrafo volto ad illustrare l’organizzazione delle sessioni:

A seconda del numero di computer (o Tablet) disponibili e collegati a Internet, e sulla base delle proprie esigenze organizzative, ciascuna istituzione scolastica potrà prevedere un adeguato numero di sessioni per lo svolgimento delle prove.”

Prove INVALSI 2018, ecco le date: esordisce inglese. Prove su PC, per primaria cartacea

Prove invalsi svolte al computer, cosa dovranno fare le scuole prive di attrezzature adeguate?

Invalsi, iscrizioni sino al 31 ottobre. Privatisti scuola media vanno aggiunti in seguito. Le informazioni richieste

Prova Invalsi, cosa cambia: somministrazione e correzione sono attività ordinarie, quindi obbligatorie per i docenti

L’articolo Esame di stato I grado, prova Invalsi: si potranno dividere classi in gruppi e si potranno usare i tablet. Tutte le istruzioni sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/esame-grado-prova-invalsi-si-potranno-dividere-classi-gruppi-si-potranno-usare-tablet-tutte-le-istruzioni/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

adminreal

Related Posts

A Ventotene, nella piccola scuola dell’isola, da domani, studenti da tutta Europa studieranno la Storia.

Commenti disabilitati su A Ventotene, nella piccola scuola dell’isola, da domani, studenti da tutta Europa studieranno la Storia.

Iscrizioni 2020/21 studenti con disabilità, documentazione e percorsi dopo la scuola media

Commenti disabilitati su Iscrizioni 2020/21 studenti con disabilità, documentazione e percorsi dopo la scuola media

Salvini (Lega): all’Italia manca un vero ministro della scuola

Commenti disabilitati su Salvini (Lega): all’Italia manca un vero ministro della scuola

Supplenze da terza fascia ATA: quante rinunce sono possibili?

Commenti disabilitati su Supplenze da terza fascia ATA: quante rinunce sono possibili?

Tutti a scuola a settembre? Brusaferro, Iss: “è presto per dirlo, vediamo come evolve situazione”

Commenti disabilitati su Tutti a scuola a settembre? Brusaferro, Iss: “è presto per dirlo, vediamo come evolve situazione”

Maturità 2019, modelli domanda di messa a disposizione per sostituzione commissari. Inserita Brescia, Grosseto, Ancona, Siracusa

Commenti disabilitati su Maturità 2019, modelli domanda di messa a disposizione per sostituzione commissari. Inserita Brescia, Grosseto, Ancona, Siracusa

Elogio della distanza dalle emozioni. Lettera

Commenti disabilitati su Elogio della distanza dalle emozioni. Lettera

M5S: raddoppio borse di studio, da 16 a 31 milioni il finanziamento

Commenti disabilitati su M5S: raddoppio borse di studio, da 16 a 31 milioni il finanziamento

Assegnazioni provvisoria docenti FIT: si può chiedere solo classe di concorso di assunzione

Commenti disabilitati su Assegnazioni provvisoria docenti FIT: si può chiedere solo classe di concorso di assunzione

Approvato Dpcm Coronavirus, misure scuole: personale lavora da casa, 43,5 milioni per pulizia

Commenti disabilitati su Approvato Dpcm Coronavirus, misure scuole: personale lavora da casa, 43,5 milioni per pulizia

Paritarie, FIDAE: Unione Europea preservi libertà di educazione bambini

Commenti disabilitati su Paritarie, FIDAE: Unione Europea preservi libertà di educazione bambini

Azzolina: no classi pollaio, GaE restano chiuse, bandi concorsi pronti, call veloce, diplomati magistrale in ruolo con concorsi

Commenti disabilitati su Azzolina: no classi pollaio, GaE restano chiuse, bandi concorsi pronti, call veloce, diplomati magistrale in ruolo con concorsi

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti