Eni celebra la Nazionale di calcio in uno spot con Fabio Capello

 

“150 grammi. Il peso della leggerezza che, se l’hai portato, ti resta addosso. 150 grammi che a volte si misurano in decibel e altre in metri quadrati. 150 grammi che possono crescere. Servono muscoli potenti. Tutti. Soprattutto il cuore. 150 grammi da sostenere. Specialmente adesso. Insieme.” Recita così la nuova campagna pubblicitaria lanciata da Eni, che pone al proprio centro il “peso” della maglia azzurra perché, al di là del risultato sportivo, chi la sostiene supporta l’Italia, in ogni campo.

La campagna, realizzata da TBWA/Italia, rappresenta un racconto fatto di passione ed entusiasmo che è racchiuso in 150 grammi, il peso di una maglietta indossata, sventolata, appesa. Nei pensieri di Fabio Capello il suo passato da giocatore, che ha indossato la maglia azzurra e che gli è rimasta addosso. Proprio quel Fabio Capello che mise a segno la rete che sancì la prima vittoria dell’Italia a Wembley. Tra ricordi ed emozioni, lo spot, lanciato in occasione dell’inizio dei Mondiali 2018, si collega all’energia che muove il Paese. Partendo dalle parole chiave del video, “leggerezza, crescere, muscoli, cuore, insieme”, si sviluppa il racconto dell’impegno concreto dell’azienda, in quanto Top sponsor delle nazionali di calcio, a sostegno dell’Italia e dei valori che rappresenta, quali integrazione, responsabilità e gioco di squadra: temi che Eni condivide e che ha scelto di promuovere per essere con l’Italia sempre, fuori e dentro il campo.

La maglia azzurra diventa così un veicolo d’eccellenza attraverso cui Eni vuole affermare ancora una volta le proprie radici e confermare il proprio impegno per il futuro del Paese, per la sostenibilità dell’energia e delle proprie attività. L’Italia è il Paese in cui la compagnia investe di più, in tecnologie, ricerca, persone e territorio, dedicando una quota importante delle proprie risorse alla dimensione green delle proprie attività. La metafora sportiva è più che mai efficace: così come i muscoli nello sport consentono il movimento, le attività di Eni contribuiscono a muovere il Paese. Ed Eni mette a disposizione i muscoli dell’economia circolare applicata alle proprie attività, che vuol dire redditività, efficienza e tutela ambientale; i muscoli della propria tecnologia green, con la conversione di raffinerie tradizionali in bioraffinerie e i progetti legati ai prodotti della chimica verde; la forza del progetto Italia, legato alla produzione di energia rinnovabile nell’ambito di aree industriali di proprietà; la forza della ricerca e dello sviluppo tecnologico, per esempio con i quattro centri di ricerca istituiti nel sud Italia su tematiche trasversali, come la fusione nucleare a servizio della produzione di energia pulita a disponibilità potenzialmente illimitata, l’innalzamento termico globale, l’utilizzo dell’acqua come risorsa vitale ed elemento imprescindibile per un ecosistema in equilibrio, l’agricoltura come attività e settore economico base per lo sviluppo di ogni contesto economico e sociale.

La campagna rappresenta quindi un binomio tra due simboli dell’Italia, il cane a sei zampe e la maglia azzurra, che condividono valori ed energia e che hanno l’obiettivo comune di rendere orgogliosi gli italiani, del proprio Paese e del suo futuro.

 

 

L’articolo Eni celebra la Nazionale di calcio in uno spot con Fabio Capello sembra essere il primo su Ferpi.

Leggi Tutto

Fonte Ferpi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

Pornografia del terrorismo

Commenti disabilitati su Pornografia del terrorismo

I social non esistono

Commenti disabilitati su I social non esistono

Celebrities & The City: il ruolo degli influencer nelle strategie di comunicazione digitale

Commenti disabilitati su Celebrities & The City: il ruolo degli influencer nelle strategie di comunicazione digitale

Bandi, gare pubbliche e Fondi europei: i liberi professionisti come le PMI

Commenti disabilitati su Bandi, gare pubbliche e Fondi europei: i liberi professionisti come le PMI

La scomparsa di Silvia Carloncini

Commenti disabilitati su La scomparsa di Silvia Carloncini

Ascolto organizzativo: il corso a Bologna

Commenti disabilitati su Ascolto organizzativo: il corso a Bologna

MarCom terza famiglia professionale per retribuzione. In calo compensi impiegati

Commenti disabilitati su MarCom terza famiglia professionale per retribuzione. In calo compensi impiegati

Torna a Milano il Festival del Linguaggio

Commenti disabilitati su Torna a Milano il Festival del Linguaggio

Facciamoci sentire: come comunicare il proprio valore al Top Management

Commenti disabilitati su Facciamoci sentire: come comunicare il proprio valore al Top Management

Comunicazione e Crisis Management, ad aprile il corso Ferpi

Commenti disabilitati su Comunicazione e Crisis Management, ad aprile il corso Ferpi

Digital PR: ultimi giorni per iscriversi

Commenti disabilitati su Digital PR: ultimi giorni per iscriversi

Web: continua a crescere la digital audience

Commenti disabilitati su Web: continua a crescere la digital audience

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti