Educazione Civica, cos’è previsto per la scuola dell’infanzia

Iter legge

La legge, che introduce l’educazione civica come materia con voto autonomo è stata approvata definitivamente dai due rami del Parlamento.

Si attende ancora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e l’entrata in vigore. Abbiamo chiarito quando entrerà in vigore la riforma in Educazione civica con voto autonomo, sarà introdotta dal 1° settembre 2019? Chiarimenti

Ed. Civica: scuola primaria e secondaria

L’insegnamento trasversale dell’educazione civica:

  • è attivato nella scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, a partire dal primo settembre successivo all’approvazione della legge;
  • prevede 33 ore annuali (un’ora a settimana) da ricavare nell’ambito dell’attuale monte ore obbligatorio previsto dagli ordinamenti vigenti;
  • è impartito, anche in contitolarità, da docenti della classe nella scuola secondaria di primo grado; da docenti abilitati nell’insegnamento delle discipline giuridiche ed economiche nella scuola secondaria di secondaria grado, se disponibili nell’organico dell’autonomia ;
  • sarà valutata in decimi, in seguito alla proposta della nuova figura del coordinatore, che la formulerà acquisendo elementi conoscitivi dagli altri docenti interessati dall’insegnamento.

Ed. civica: scuola dell’infanzia

Nella scuola dell’infanzia saranno avviate iniziative di sensibilizzazione al tema della cittadinanza responsabile.

L’articolo 4 del testo di legge, inoltre, prevede che gli studenti devono avvicinarsi ai contenuti della Carta costituzionale già a partire dalla scuola dell’infanzia.

Il testo approvato

Leggi anche:

L’articolo Educazione Civica, cos’è previsto per la scuola dell’infanzia sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti