#Educatori: Lavoratori, schiavi o perfetti imbecilli?

#Educatori: Lavoratori, schiavi o perfetti imbecilli?

Commenti disabilitati su #Educatori: Lavoratori, schiavi o perfetti imbecilli?

Io faccio fatica a capire.

Da anni ormai cerco di fare in modo che si apra un reale dibattito sulla nostra professione, eppure non vedo reazioni, non vedo partecipazione, non vedo interesse, come se il nostro lavoro si basasse solamente sulla una presunta, altruista, nobiltà d’animo senza considerare gli aspetti che ci coinvolgono da vicino.

Sembra che nessuno ci tenga a ridefinire le criticità della nostra professione.

  • Un contratto CCNL delle Cooperative sociali che non si rinnova da tempo immemore. Eppure tutti noi ci lamentiamo per l’esigua retribuzione che ci ritroviamo in busta paga!
  • Il fatto che al tavolo delle trattative sono presenti i classici Sindacati, le associazioni delle Cooperative ma nessuna rappresentanza delle associazioni di categoria!
  • Le associazioni di categoria!!! Mi viene da sorridere. Quante sono? Quali sono? Che fanno? Chi le ha mai viste? E’ compito delle associazione stanare e cercare adepti o è solo volontà dell’educatore andarsele a cercare? Perché non vengono mai a cercarci? (e qui potrei aprire un capitolo sulla funzionalità del database presente sul mio sito).
  • La legge Iori. Unico momento di chiarezza, anche se non tutti possono essere d’accordo. Ma quanti di noi sanno cos’è? Io vedo sul mio posto di lavoro: nessuno la conosce e a nessuno frega niente. Poi però, quando si decide di cambiare posto di lavoro, tutti si accorgono di essere vincolati a morte in quel posto perché non si hanno i requisiti per essere assunti in un altro luogo….
  • La differenziazione tra le varie facoltà. E’ necessaria? E se si allora perché chi sceglie di fare Scienze dell’Educazione poi si arrabbia perché non trova collocazione lavorativa in alcuni servizi?
  • Il Burn Out. Le agevolazioni di prepensionamento. Vogliamo affrontarlo come tema o no? Perché la categoria degli educatori non lavora sempre negli stessi settori. Fa differenza lavorare in un CAG e lavorare in una Comunità Psichiatrica.
  • Le cosiddette Cooperative Sociali. Possono impunemente, tramite statuti e regolamenti, eludere le leggi ed i contratti ed imporre le loro regole?

E potrei continuare con una lunghissima lista di criticità.

E allora mi chiedo: sono solo io che vedo queste cose? Sono solo io che ne sento il peso?

Sono solo io che tramite il mio sito https://portaleducatori.altervista.org/ cerco di accendere dei dibattiti ed un confronto ai quali nessuno risponde?

Non sono sconfortato: sono incazzato nero…..

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

Estensione della Legge Iori agli Educatori Socio-Sanitari

Commenti disabilitati su Estensione della Legge Iori agli Educatori Socio-Sanitari

La sindrome da Burn-Out: l’esito patologico di un processo stressogeno

Commenti disabilitati su La sindrome da Burn-Out: l’esito patologico di un processo stressogeno

Il rapporto di odio/amore tra Educatori e coop. sociali

Commenti disabilitati su Il rapporto di odio/amore tra Educatori e coop. sociali

Ci meritiamo di essere schiavi!

Commenti disabilitati su Ci meritiamo di essere schiavi!

Psiche – Come superare un lutto e ritrovare la serenità e la felicità… (RuggeroStellino)

Commenti disabilitati su Psiche – Come superare un lutto e ritrovare la serenità e la felicità… (RuggeroStellino)

Database Servizi Educativi

Commenti disabilitati su Database Servizi Educativi

I Dotti e gli Schiavi

Commenti disabilitati su I Dotti e gli Schiavi

Psiche – L’aldilà raccontato da Silver Birch, uno Spirito-Guida (tanogabo)

Commenti disabilitati su Psiche – L’aldilà raccontato da Silver Birch, uno Spirito-Guida (tanogabo)

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti