Ed. civica, il ruolo del docente di Diritto. Quattro casi pratici

È diffusa l’idea che la nuova materia verrà frantumata in una miriade di moduli orari, attribuiti più o meno a tutti i docenti della classe.

Tuttavia questa è solo una ipotesi concreta, perché la legge pubblicata il 21 agosto mette dei paletti che docenti e dirigenti scolastici debbono rispettare, a prescindere dalle linee guida previste per la prossima settimana.

I casi pratici che possono presentarsi nella dinamica scolastica del secondo ciclo sono molteplici.

1. Nella scuola X manca la figura del docente A046 (ad esempio un liceo classico senza potenziatore di Diritto): in questo caso bisognerà affidare l’insegnamento ai docenti delle altre discipline e nominare, tra di essi e per ciascuna classe, il docente coordinatore, che ovviamente non potrà essere un docente di Diritto.

2. Nella scuola Y è presente un docente A046 come insegnante curriculare: in questo caso l’educazione civica la dovrà insegnare solo lui all’interno del proprio programma, perché l’articolo 2, comma 4, prevede la contitolarità della nuova materia solo nelle scuole del primo ciclo, mentre in quelle del secondo ciclo l’insegnamento è affidato in esclusiva ai docenti A046, ove disponibili come in questo caso. Non ci sono alternative legali, non serve ricorrere al docente coordinatore.

3. Nella scuola Z è presente un docente A046 come potenziatore di Diritto ed Economia politica: in questo caso si applica sempre l’articolo 2, comma 4, della legge 92/2019, che prevede l’insegnamento in esclusiva   al docente A046, ove disponibile come in questo caso e non serve far ricorso al coordinatore.

4. Nella scuola K è presente un docente A046 (curriculare o potenziatore), ma le ore della sua cattedra non sono sufficienti a coprire tutte le classi: in questo caso, credo il più diffuso, si porrà il problema di come utilizzare il docente A046.  Una delle soluzioni possibili è quella di dividere la nuova materia in moduli tematici assegnati ai diversi docenti in base alle proprie competenze, precisando tuttavia che l’articolo 2, commi 5 e 6, non prevede affatto che il docente coordinatore debba essere l’insegnante di Diritto. Possono darsi altre soluzioni: ad esempio il docente A046 copre 18 classi in esclusiva e per le rimanenti si applica la soluzione proposta nel caso 1.

In ogni caso va ricordato che il coordinamento è gestibile in autonomia, l’insegnamento è vincolato alle scelte del legislatore espresse nell’articolo 2, comma 4, della legge 92/2019.

I quattro casi sono presentati al fine di ampliare il dibattito su questa novità, se è vero che essa potrà essere introdotta già dall’a..s 2019/20.

Nuova Educazione civica nelle scuole a settembre 2019? In ogni caso mancano le Linee Guida

L’articolo Ed. civica, il ruolo del docente di Diritto. Quattro casi pratici sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Marche, sindacati: emergenza sanitaria non può trasformare scuola in terreno di scontro

Commenti disabilitati su Marche, sindacati: emergenza sanitaria non può trasformare scuola in terreno di scontro

Dati Ocse: In Cina, studenti migliori e la scuola è ascensore sociale

Commenti disabilitati su Dati Ocse: In Cina, studenti migliori e la scuola è ascensore sociale

Aumento stipendio insegnanti 100 euro, sindacati: è il gioco delle tre carte

Commenti disabilitati su Aumento stipendio insegnanti 100 euro, sindacati: è il gioco delle tre carte

Azzolina (M5S): priorità è assumere GaE, vincitori e idonei concorsi

Commenti disabilitati su Azzolina (M5S): priorità è assumere GaE, vincitori e idonei concorsi

Assegnazione provvisoria per ricongiungimento familiare: si deve chiedere nel comune di ricongiungimento o viciniore

Commenti disabilitati su Assegnazione provvisoria per ricongiungimento familiare: si deve chiedere nel comune di ricongiungimento o viciniore

Concorsi infanzia e primaria, quando e dove verranno banditi

Commenti disabilitati su Concorsi infanzia e primaria, quando e dove verranno banditi

Mobilità: sono 800 i docenti che rientrano in Puglia

Commenti disabilitati su Mobilità: sono 800 i docenti che rientrano in Puglia

Avere gli atti del proprio percorso scolastico è un diritto. Sentenza

Commenti disabilitati su Avere gli atti del proprio percorso scolastico è un diritto. Sentenza

Turi (Uil): riaprire scuole per fare davvero scuola, basta Dad

Commenti disabilitati su Turi (Uil): riaprire scuole per fare davvero scuola, basta Dad

Prove Invalsi: gli studenti stranieri più bravi degli italiani in inglese

Commenti disabilitati su Prove Invalsi: gli studenti stranieri più bravi degli italiani in inglese

Concorso primaria, il paradosso: idonea ad insegnare inglese in una graduatoria e nell’altra no

Commenti disabilitati su Concorso primaria, il paradosso: idonea ad insegnare inglese in una graduatoria e nell’altra no

PON e scuole paritarie, Governo consegnerà lettera a Commissione UE per modifica Accordo partenariato

Commenti disabilitati su PON e scuole paritarie, Governo consegnerà lettera a Commissione UE per modifica Accordo partenariato

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti